Utente 467XXX
Salve, é da un anno a questa parte che ho riscontrato un diradamento ed assottigliamento dei capelli sulla sommità del capo. Negli ultimi 2-3 mesi c'è una parte in zona chierica in cui si intravede il cuio capelluto, anche se ho visto che in questa zona stannno ricrescendo dei capelli molto sottili. Vi dico questo e non so se c'entri; proprio da un anno/ un anno e mezzo ho ridotto la dose di paroxetina che prendevo per trattare attacchi di ansia, e chiedo se questo potrebbe essere una possibile causa del diradamento, magari dovuta allo stress che è aumentato, dato che comunque studio molto. Comunque facendo una visita dermatologica mi è stato detto che questo diradamento ha cause androgenetiche e mi è stata prescritta una cura a base di minoxidil 5% e un preparato con finasteride entrambi in lozione da applicare su cuoio capelluto. La cosa che mi preoccupa un po' è che mi è stato detto che fosse androgenetica ancir prima di visualizzare il cuoio capelluto con la microcamera e quando cio' è avvenuto abbiamo visto che c'erano dei capelli in ricrescita accanto ad altri più sottili. Alla fine il dermatologo mi ha comunque detto che le cause erano principalmente genetiche e mi ha dato questa cura da fare fino al prossimo controllo tra 6 mesi. Adesso sono un po' titubante, se il mio non fosse un caso di genetica ma solo dovuto a stress? Mi conviene lo stesso iniziare questa terapia? Puo' minoxidil avere un cattivo effetto su capelli sani o che non sarebbero caduti a breve? Ho letto delle esperienze di persone che dicono che minoxidil possa far cadere i capelli e rendere visibile cuoio capelluto anche in zone in cui non lo è all'inizio della terapia, ed inoltre i capelli potrebbero diventare dipendenti dal minoxidil. Vi prego di rispondere alle mie domande e chiarirmi la situazione. Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le Pz
Pur non avendola visita colgo comunque elementi riconducibili al una alopecia androgenetica ,e in primis la rarefazione dei capelli in zona vertice,tipica monitor della AGA per la tipica distribuzione recettoriale . La miniaturizzazione ,la anisotrichia marcata (Cioè la differenza di diametro tra i capelli di una area) ed altre cose suggeriscono un defluvium telogenico.
E in questo caso la cura apparirebbe congrua.
Naturalmente possono concorrere molte altre cause ,che in ogni caso vanno indagate.
Da vedere in visita.
Cordialità Dott.G.Griselli