vena  
 
Utente 464XXX
Salve signori medici ,
20 giorni fa causa febbricola e dolore inguine e fianco sx è stata fatta Eco addome e successivamente TAC con contrasto dove si evidenziava ematoma vena gonadica sx (47 × 32) dopo una settimana ripetuto Eco addome ed era invariato ...
Sono stata ricoverata una settimana sotto controllo e fatto antibiotico +claxane 4000 continute anche a casa e terminate 3giorni fa...
Ora io continuo a sentire quel doloretto, pesantezza e gonfiore... Ma volevo chiederle se esiste una cura definitiva o devo stare sempre con l'ematoma.....fra 10 giorni ho il controllo ecografico ma sento che non è cambiato nulla perché ho sempre gli stessi sintomi.... Vi ringrazio per un eventuale consiglio... grazie
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La risoluzione potrebbe essere chirurgica, ma rischiosa dal punto di vista emocoagulativa,per questo penso si debba attendere una risoluzione spontanea ma più lenta.
Per questo deve attendere pazientemente il riscontro ecografico che effettuerà fra dieci giorni.
Questo è il consiglio che ritengo più utile.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 464XXX

Iscritto dal 2017
Grazie mille dottore per la sua disponibilità a rispondere
Secondo lei allora si deve solo tenere monitorata la situazione sperando si autorisolva .
Rimane il fatto che soffro di varicocele pelvico e sinceramente ho paura che possa succedere ancora anche perché faccio un lavoro pesante
Ci sono cure o interventi che possano non dico risolvere ma almeno far andare avanti per un po'tranquilli da questo problema ho fiducia in voi medici e speriamo di risolvere grazie infinite
Buonaserata. !
[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Un chirurgo vascolare potrebbe esprimere un parere più adeguato.