Utente 259XXX
Gentilissimi Dottori,
la scorsa settimana mia moglie è stata dalla ginecologa per una sospetta infezione da candida.
Ha fatto la visita e la dott.ssa gli ha prescritto la cura da fare per 4 giorni (ovuli e irrigazioni vaginali).
Fin qui tutto ok. Adesso il mio dubbio è se anche io mi sono contagiato e ho preso la candida?
Come posso fare per saperlo con certezza ed evitare di contagiare nuovamente mia moglie e andare avanti così?
Io non ho particolari sintomi, a parte un leggero rossore e un lievissimo prurito nella parte interna del prepuzio ai lati del frenulo che ho avuto spesso in passato ma non avevo ormai da svariati anni.
Posso fare un esame che mi dica se ho oppure non ho la candida?
Se faccio un esame delle urine con urinocoltura può andare bene.
Ringrazio della cortese risposta.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
Non si tratta di una infezione urinaria ,ma cutanea.
Deve fare eventualmente genitoscopia dal dermatovenereologo per vedere se vi sono lesioni attive .Eventualmente un tampone. Di più non direi.
Ma tenga conto che nella donna è facile contrarre questa infezione stante la disposizione anatomica genitale ,a differenza dell'uomo, che certamente può essere vettore . Ma anche no ,essendo possibile una infezione primaria nella donna stessa .
Cordialmente Dott.G.Griselli
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dottore,
la ringrazio innanzitutto per l'attenzione dedicatami.
1) Gli esami che lei, eventualmente mi consiglia di effettuare, posso farli da qualsiasi dermatologo o bisogna cercare lo specialista che effettua questa tipologia di esami?
2) eventualmente, con la sola genitoscopia, si riesce ad accertare infezioni (anche se leggere), ed evitare il tampone (uretrale giusto?), che mi pare di capire, risulta un esame più invasivo?
3) con esami del sangue o urine non è possibile in alcun modo ricercare batteri per infezioni quali candida?
4) Nell'uomo, la candida si chiama sempre candida o balanite, oppure è la stessa cosa?
Grazie ancora, offrite un servizio per noi gratuito, ma comunque sempre molto utile, specialmente per capire come orientarsi e scegliere la strada migliore per arrivare a ottimi risultati in termini di diagnosi e cura.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
In teoria ogni specialista in Dermatologia e Venereologia dovrebbe essere in grado di effettuare una corretta genitoscopia . Da questa si ricavera ' la obiettività cutanea che ci dirà se è il caso di effettuare tamponi.
La candida albicans è un lievito(fungo) che dà la manifestazione infiammatoria che si chiama balanite (indicazione topografica) .in parole povere si dovrebbe dire... una balanite da candida.
Cordialmente Dott.G.Griselli
[#4] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Ringrazio ancora per la gentile risposta.
Sono stato a visita urologica per controllo per operazione di varicocele di qualche anno addietro. Nell occasione lo specialista, su mia indicazione, mi ha anche visitato per controllare se avessi candida. Mi ha riferito che secondo lui da esame obiettivo non avevo candida.
Secondo lei, la figura dell'urologo ha la giusta competenza per diagnosticare un infezione da candida, o serve un dermatologo? e basta un esame obiettivo visivo per poter stare sereno e tranquillo senza pensare di fare altri esami? Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Certamente anche lo specialista urologo ha competenze adeguate.
Cordialmente Dott.G.Griselli