Utente 235XXX
Buongiorno sono una donna di 38 anni, la settimana scorsa ho avuto l'influenza con tosse, febbre e mal di gola, tre giorni fa sono stata rivisitata e il medico mi ha detto che (come prima) i polmoni sono puliti, ora la febbre e' passata, la tosse e' parecchio diminuita, avverto però una debolezza abbastanza forte. Ora se non passa, lunedì, dato che oggi 6 gennaio e' festa, mi recherò dal medico, il mio dubbio e' se è prudente aspettare fino a lunedì, e cioè dopodomani, o vista la mia fiacca e debolezza, e' meglio recarmi in pronto soccorso a fare una lastra d'urgenza, sono molto spaventata, non so se la debolezza può essere ancora dovuta alla passata influenza o se da sola, può bastare a far sospettare una polmonite... Secondo lei cosa dovrei fare, aspettare di andare dal mio medico o recarmi in pronto soccorso? Grazie per a pazienza e l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
l'astenia è del tutto fisiologica dopo una forma virale.
Può protrarsi fino a 15 gg dalla risoluzione clinica del quadro "influenzale".
Alla domanda se lei possa avere una polmonite non si può riapondere per via telematica: la predetta è facilmente diagnosticabile da un clinico esperto, specie se conosca bene la semeiotica clinica ma non a tergo di un monitor.
Se il suo timore o il suo panico è quello di avere la polmonite può recarsi alla Guardia Medica prima che al P.S.
Se riesce a essere più razionale, considerando anche che è sfrebbrata, aspetti lunedì e si rivolga al medico curante.
E' tutto quanto posso dirle per via telematica.
Cordiali saluti.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 235XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore per la gentile e pronta risposta!