Utente 481XXX
Buonasera gentili medici e grazie per il vostro magnifico servizio e per la disponibilità, espongo il mio problema: ho 3 gatti maschi, di cui uno estremamente territoriale ed aggressivo con uno dei due arrivato da poco, ma normalmente buonissimo con gli esseri umani e coccolone. Premetto che i miei gatti non sono mai entrati in contatto con altri gatti, convivono in appartamento da sempre. 30 giorni fa, mi sono trovato a sedare una rissa e sbagliando, gli ho separati a mano, con la risultante che Toby mi si è rivoltato sul braccio scalciandomelo con le zampe posteriori e facendomi 2 bei buchi con i denti sul polso. La ferita sanguinò pochissimo, si gonfiò il braccio nella zona dei morsi, ma nel giro di un paio di settimane tutto rientrò nella norma, il braccio guarì bene senza mai avere sviluppato infezioni o complicazioni.
8 giorni fa, la cosa si è ripetuta: stessa lite col gatto che Toby, rifiuta ed io ancora STUPIDO, li separo a mano, con la medesima risultante di cui sopra: Toby, che si ribella sullo stesso braccio che 30 giorni prima aveva reso a un colabrodo.
Questa volta però ho avuto una perdita di sangue copiosa, tanti graffi dovuti allo scalciare con le zampe posteriori e un morso sul polso.
Dopo il solito gonfiore da morso al polso , un ematoma al lato del braccio e una miriade di graffi, a distanza di 8 giorni, senza aver mai avuto febbre o sviluppato infezioni, il braccio si è sgonfiato, l'ematoma riassorbito e molti graffi già guariti (già si è staccata la crosta).
Il mio medico già durante il primo episodio di 30 giorni fa, mi consiglio per via precauzionale l'antitetanica, perché non sono coperto, cosa che non ho fatto perché da piccolo ebbi una reazione bruttissima all vaccino rischiando la pelle. Ho lasciato tutto com'era limitando a disinfettare la ferita con betadine. PassatI i 30 giorni il mio medico mi ha detto di stare tranquillo perché il tetano era scongiurato.
Ora però non l'ho mai informato di questo nuovo episodio, che a distanza di 8 giorni, come dicevo prima, sta evolvendo per il meglio.
Volevo chiedervi se può bastare il precedente episodio a scongiurare la possibilità di contrarre il tetano, visto che si tratta dello stesso gatto e medesimo episodio, e che sono già passati appunto 8 giorni.
Grazie per l'eventuale risposta.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
4% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
ogni ferita è un evento a se.
Quindi non vi è relazione tra quanto accaduto un mese fa e 8 gg fa.
Da gattofilo della prima ora la capisco bene e le mie mani parlano chiaro: da medico le posso dire che se la ferita si sta rimarginando, è pulita e non vi è più rossore anche per questa volta non le verrà il tetano.
E' importante che lei accerti la effettiva allergia al tossoide tetanico presso una Allergologia Universitaria: se fosse davvero allergico il vaccino non lo può fare ma se non lo fosse sarebbe per lei molto utile.
La prossima volta separi pure i gatti ma indossi guanti robusti da giardinaggio: vedrà che otterrà lo scopo di separare i litiganti e quello di avere molti meno graffi e morsi.
Un gatto infuriato è pur sempre un felino: non se lo dimentichi mai! :)
Saluti cari.
Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 481XXX

Iscritto dal 2018
La ringrazio per la sua risposta che mi rassicura molto. La passione per i gatti sono una malattia incurabile :).
Seguirò i suoi consigli per quanto riguarda la mia allergia al vaccino (che confermano quelli del mio medico di famiglia) anche se ricordo bene, nonostante fossi un ragazzino, l'episodio spaventoso che mi portò a stare malissimo dopo l'iniezione.
Ancora grazie.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
4% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Buona giornata.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 481XXX

Iscritto dal 2018
Mi scusi Dottor, Caldarola la disturbo un'ultima volta. Ormai alla quasi scadenza del 10 giorno, quasi tutte le ferite sono rimarginate, ma dove la crosta è saltata via, resta una traccia rossa. Il mio medico contattato telefonicamente dice che è normale perché si tratta di cicatrici e che ci vorrà tanto tempo prima che sbiadiscano. Purtroppo però il mio medico non mi da fiducia perché sa del mio essere ipocondriaco e spesso mi da l'impressione che mi dia risposte evasive. Lei conferma? La ringrazio TANTO lei sa trasmettere molta sicurezza.