Utente 491XXX
Buongiorno da qualche anno ho scoperto di aver avuto un infezione da toxoplasmose ma quando lo scoperta era già stata combattuta dal mio organismo. Così mi hanno detto i medici che mi hanno visitato allora.
Mi è rimasta la cicatrice all’occhio destro e queste cicatrici mi coprono quasi che completamente la visione.
Con gli anni l’altra vista si è affaticata.
Vorrei sapere se si può operare o fare un trapianto?
Non c’è piu alcuna traccia del virus, ma la cicatrice è rimasta.
10 anni fa ho fatto un intervento laser a tutti i due gli occhi per vedere di migliorare la vista ma sono di nuovo al punto di prima.
Ci vedo sempre meno e gradirei sapere se il mio problema è operabile o meno?
Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
Signore Buongiorno
il Toxoplasma e’ un parassita non un virus
Le allego un appunto:

La toxoplasmosi è una malattia parassitaria causata dal parassita Toxoplasma gondii.
Le infezioni da toxoplasmosi solitamente non causano sintomi negli esseri umani adulti.
Talvolta si possono riscontrare un paio di settimane o un mese di lieve malattia simil-influenzale, come dolori muscolari, linfoadenopatia e in rari casi si sviluppano problemi agli occhi, ma solo a coloro che hanno un sistema immunitario debole, possono verificarsi sintomi gravi come le convulsioni e una scarsa capacità di coordinamento.
Se una donna viene infettata durante la gravidanza, una condizione nota come "toxoplasmosi congenita" può influenzare il nascituro.La toxoplasmosi solitamente si contrae dopo aver mangiato cibo mal cotto contenente cisti, con il contatto con le feci di un gatto infetto e con la trasmissione da madre a figlio durante la gravidanza.
Raramente la malattia si trasmette in seguito ad una trasfusione di sangue, né si diffonde tra le persone.
Il parassita è noto per riprodursi sessualmente nei felidi. Tuttavia, è in grado di infettare la maggior parte degli animali a sangue caldo, compresi gli esseri umani.
La diagnosi viene tipicamente formulata testando il sangue per la presenza di anticorpi oppure verificando la presenza nel liquido amniotico del DNA del parassita.

La principale forma di prevenzione consiste nel preparare e cuocere adeguatamente gli alimenti.
Si raccomanda inoltre che le donne in gravidanza non puliscano le lettiere dei gatti.[
Nelle persone altrimenti sane, non è solitamente necessario alcun trattamento.
Durante la gravidanza, possono essere prescritti la spiramicina o la pirimetamina/sulfadiazina e l'acido folinico.

Il parassita è stato descritto per la prima volta nel 1908 da Charles Nicolle e Louis Manceaux.


SUE DOMANDE
1)...di aver avuto un infezione da toxoplasmose ma quando lo scoperta era già stata combattuta dal mio organismo.
Mi è rimasta la cicatrice all’occhio destro e queste cicatrici mi coprono quasi che completamente la visione.

Risposta
Se la cicatrice Corioretinica e’ in zona Maculare
la sua e’ una forma di Toxoplasmosi congenita.


2)Vorrei sapere se si può operare o fare un trapianto?

risposta
assolutamente NO


3)Ci vedo sempre meno e gradirei sapere se il mio problema è operabile o meno?

risposta
non penso che le due cose siano collegate, forse ha solo una sclerosi del cristallino o una cataratta iniziale


buona giornata