trans  
 
Utente 368XXX
Salve, ho praticato rapporti orali protetti su trans e ho iniziato senza concluderlo un rapporto anale protetto sempre con un trans (ho appena infilato una volta e non interamente il pene nell’ano). Per quest’ultimo rapporto ho messo il preservativo allargandolo un po’ perché ho un leggero gonfiore. Rischio l’hiv per questi rapporti? Grazie
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, se il rapporto o i rapporti sessuali sono stati ben protetti da dispositivo profilattico sin dall’inizio, i rischi di malattie sessualmente trasmissibili scendono vertiginosamente. In tal caso non si parla mai di HIV ma esistono rischi teorici per contatto pelle pelle con l’altro partner potenzialmente a rischio. Per tale ragione la percentuale di contagio della sifilide, di molluschi contagiosi, dei condilomi, dell’herpes genitalis’, è sempre presente anche con queste metodiche. Mi raccomando in caso di ulteriori dubbi di confrontarsi con lo specialista di venereologia al fine di avere contezza del suo stato clinico e rassicurarsi sulla sua salute.
Cari saluti
Dott.Laino
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la risposta, volevo chiedere anche un’altra cosa; io avevo delle croste sul pene e ho avuto un rapporto anale protetto, le croste potrebbero aver lesionato il preservativo anche se non me ne sono accorto? Grazie