Utente 842XXX
Buongiorno,

avendo delle zone (parte interna del gomito e ginocchio, polsi, dida, fianchi che mi prudevano (arrossate e con squamette) sono andata dalla dermatologa che mi ha mandato a fare gli esami del sangue per vedere se la mia "celiachia" (ho fatto la gastroscopia ed è risultato che sono geneticamente predisposta alla celiachia, precisamente: "presenza dell'eterodimero DQB1*0302/DQA1*03) fosse legata a questo problema di pelle.

sempre per il problema alla pelle un anno fa avevo fatto i test allergici (quelli sulla schiena) ed ero risultata positiva al nichel solfato, il quale però è stato riscontrato non c'entra con il problema alla pelle.

ora negli esami del sangue ho un asterisco per EOSINOFILI 12,4% (00-7,0) pari a 1,14 (0,0-08)
e per quanto riguarda la diagnostica allergologica asterischi in:
D2 dermatophagoides farinae 0,35 ku/l
d70 acarus siro 0,41

ho letto che questi ultimi due sono due acari.
volevo chiedere se c'entrano con la celiachia o meno e se sono questi che mi provocano la dermatite come mi proteggo ... l'unico modo è la pulizia? o evitare la pasta...formaggi e i cibi dove loro vivono?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Una positivita' genetica dq2-dq8 non significa affatto celiachia. Gli acari non causano celiachia.

Lei ha alcune evidenze di allergia e l'ipotesi attualmente piu' ragionevole e' che possa esserci un nesso con la dermatite. Gli acari citati sono presenti in alimenti e farine e tendono a produrre allergie occupazionali piu' che domestiche (piu' il fornaio che la massaia). Pero' non so che lavoro fa lei e che a che tipo di esposizione potrebbe andare soggetta.