Utente 497XXX
Buona sera. Volevo in breve spiegare il mio caso. Partiamo dall’inizio: nel 2015 ho subito un infortunio sul lavoro (lussazione spalla destra con lesione Hill Sachs), ho fatto un periodo di fisioterapia è dopo circa 3 mesi sono rientrato a lavoro (lavoro come OSS presso struttura privata). In data 02/04/2018 ho una ricaduta sempre delle stesso caso del 2015 in altra azienda pubblica è sempre lo stesso lavoro. Ho fatto la denuncia all’istituto INAIL e dopo due mesi circa secondo loro valutazione non mi riconoscono l’infortunio perché trattasi di una recidiva. Adesso necessito di intervento chirurgico già programmato. Un patronato mi ha consigliato di far riaprire la pratica stipulata nel 2015,quindi il primo infortunio. Qual è la procedura corretta da seguire? Grazie per l’aiuto che mi sarà dato.
[#1] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Gentile utente,
concordo con quanto riferitole dal patronato. A mio parere è corretto richiedere la riapertura dell'infortunio del 2015.
La frattura di Hill Sachs è conseguenza diretta e immediata della lussazione avvenuta nel primo infortunio per cui il suo trattamento chirurgico dovrebbe essere coperto dall'assicurazione INAIL.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 497XXX

Iscritto dal 2018
Grazie per la risposta, ma la procedura di riapertura deve essere eseguita il giorno del ricovero,quindi dall’ospedale, o devo andare all’istituto inail?
[#3] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Dovrebbe provvedere direttamente l'ospedale a inviare il certificato di ricovero al suo datore di lavoro che dovrebbe provvedere ad effettuare la denunzia all'INAIL.
[#4] dopo  
Utente 497XXX

Iscritto dal 2018
Ma ci potrebbero essere dei problemi in quanto il datore di lavoro ha denunciato un nuovo infortunio (cioè il recente del 02/04/2018), che come ho spiegato prima è stato chiuso perché recidivo secondo l’inail?
[#5] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Se nel primo infortunio era stata specificata in diagnosi la frattura di Hill Sachs e questa patologia è l'oggetto dell'intervento che dovrà subire ritengo che l'INAIL non dovrebbe porre problemi. In caso contrario consiglio di ricorrere tramite il patronato.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 497XXX

Iscritto dal 2018
Praticamente tre anni fa nel primo infortunio quando mi hanno chiesto di fare una risonanza con MCD intro-articolare si è subito evidenziata la lesione Hill Sachs. Oltretutto è stato un medico inail a suggerirmi quel tipo di risonanza. Quindi credo che tutto coincida correttamente giusto?
[#7] dopo  
Dr. Domenico Spinoso
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Non ci dovrebbero essere problemi. Pensi per intanto a stare meglio. In caso di negato riconoscimento, come le dicevo, ha il tempo di fare ricorso.
Cordiali saluti