bite  
 
Utente 505XXX
Buongiorno a tutti,

questa mattina ho ritirato dal dentista un bite temporaneo. E' stato fatto sulla base dell'impronta dell'arcata superiore. Tra un mese ho il controllo, per vedere con il mio dentista se mi trovo bene, se lo tollero ed eventualmente "registrarlo" ulteriormente. Se tutto va bene poi farò quello definitivo.

Il problema che ho, è un lieve dolore alla parte sinistra della mandibola, che va avanti da qualche mese, in concomitanza dell'orecchio sinistro (secondo l'otorino l'orecchio è a posto, anche se ha riscontrato una sinusite per cui sto prendendo Antibiotici e facendo aerosol). Secondo il dentista un bite, rilassando la mandibola durante la notte, potrebbe dare sollievo nel caso in cui si un dolore legato all'ATM.

Il mio dentista sarà in ferie per 2 settimane, e poi andrò in ferie io, e dopo aver provato meglio il bite a casa mi è sorto un dubbio. Normalmente, quando ho la mandibola a riposo, le due arcate di denti non toccano, c'è un pochettino di spazio, se voglio che tocchino devo serrare io la mandibola.

Il bite, avendo uno spessore, va a riempire lo spazio che a riposo c'è tra i denti di sopra e quelli di sotto, per cui anche a riposo, quando lo indosso, il bite tocca con l'arcata inferiore in concomitanza dei molari, e mi sembra mi "costringa" a tenere la mandibola leggermente più aperta.

Questa cosa è normale, o con bite e mandibola a riposo, il bite non dovrebbe toccare i denti di sotto? Come può rilassare se mi forza a tenere la mandibola in una posizione un pò più aperta rispetto a quella naturale? Mi è venuto il dubbio che vada "limato" dal dentista per evitare ciò, ma comunque la distanza tra le due arcate è cosi poca, che mi sembra impossibile che con il bite addosso non si tocchino, dato che il bit non può essere spesso 1 micron :)

Grazie mille,
[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Non è chiara che diagnosi le è stata fatta e che tipo di bite prescritto.Di bite ve ne sono una infinità,il denominatore comune è il ripristino di un corretto rapporto mandibolo-cranico,in assenza di sintomatologia disfunzionale.La diagnosi a monte è però il momento culmine che consente allo Gnatologo di decidere la terapia consequenziale,come del resto è corretto avvenga in ogni branca medica. Le invio un interessante articolo del dott.Tonlorenzi,lo legga e veda se si riconosce nei sintomi.


http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1968-disordine-temporomandibolare-dolore-facciale.html



Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 505XXX

Iscritto dal 2018
Buongiorno dottore,

Non sono un esperto di bite, ma è un classico bite da portare solo di notte (presumo dello stesso tipo che si da a chi soffre di bruxismo), e che dovrebbe aiutare a riposare la mandibola nel caso di contratture i che digrigni senza che me ne renda conto.

Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Riporto una sua frase essenziale

"......Il problema che ho, è un lieve dolore alla parte sinistra della mandibola, che va avanti da qualche mese, in concomitanza dell'orecchio sinistro (secondo l'otorino l'orecchio è a posto, anche se ha riscontrato una sinusite per cui sto prendendo Antibiotici e facendo aerosol).
Secondo il dentista un bite, rilassando la mandibola durante la notte, potrebbe dare sollievo nel caso in cui si un dolore legato all'ATM....."

Quanto riportato dal suo Dentista fa chiarezza sull'assenza di un qualunque esame clinico strumentale per chiarire l'origine del problema.


e ancora nell'ultimo post


"....
Non sono un esperto di bite, ma è un classico bite da portare solo di notte (presumo dello stesso tipo che si da a chi soffre di bruxismo), e che dovrebbe aiutare a riposare la mandibola nel caso di contratture i che digrigni senza che me ne renda conto...."

Scusi lei presume,ma la diagnosi di bruxismo chi l'ha fatta? È stata fatta una misurazione con polisonnografia o che altro?
Lo vede che manca una diagnosi?Senza di essa è impossibile esserle d'aiuto.




Qualcosa sul bruxismo per maggiore chiarezza


http://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/699-bruxismo-riconoscerlo-affrontarlo.html


Buona Serata