Utente 970XXX
Ho 30 anni e in seguito ad una laminectomia per edema midollare che ha provocato una mielolesione a livello c7-d3(paraplegia incompleta arti inferiori)ho iniziato ad avere problemi alle unghie degli alluci. Inizialmente le unghie in questione hanno iniziato a ispessirsi e a crescere come se dovessero cadere, ma da un certo momento in poi (circa 5 mesi dopo l'operazione) la crescita si è fermata. Le unghie appaiono ingobbite e ingiallite come se ci fosse un'unghia sotto che cresce e una sopra morta ma che non si stacca. Ho provato a togliere la parte soprastante e ora un'unghia sembra normale (solo un po' ingiallita)e l'altra e per metà normale e per l'aòtra metà ancora a doppio strato. Su consiglio medico ho usato per 6 mesi uno smalto antimicotico, ma non è cambiato nulla e la cosa ancor più strana è che queste due unghie, a differenza delle altre dei piedi, non crescono ormai da più di un anno. Come devo comportarmi? Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo
28% attività
4% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Le malattie delle unghie, possono avere diverse cause (es. onicomicosi, onicoditrofia traumatica, onicopatia psoriasica, etc) e non necessariamente essere di natura infettiva. Con una visita specialistica, il Suo dermatologo potrà giungere ad una diagnosi precisa e solo in base a questa potrà programmare un percorso terapeutico mirato. Gli smalti antimicotici, (da soli o associati a terapia sistemica) possono essere di grande aiuto in presenza di onicomicosi, ma non possono risolvere patologie ungueali di altra natura (es. psoriasi ungueale, trauma della matrice, etc). Consulti il Suo dermatologo di fiducia e si toglierà ogni dubbio. Cordiali saluti e in bocca al lupo!
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile Utente le onicopatie sottendono svariate cause che solo il Dermatologo(lo specialista anche degli annessi cutanei)conosce, nella maggioranza dei casi non si tratta di micosi e pertanto a nulla servono le terapie antimicotiche.Esegua la visita specialistica di cui sopra per avere una diagnosi e terapie mirate.
Cari saluti