Utente 990XXX
Buongiorno a tutti e grazie anticipatamente per la risposta.
Alla ventesima settimana di gravidanza ho accusato forti dolori alla schiena in basso a destra, un senso di oppressione improvvisa alla vescica con continuo stimolo alla minzione, vomito ed impossibilità a stare in piedi o seduta. In seguito a visita presso il pronto soccorso, veniva effettuata un ECO ADDOME COMPLETO col seguente esito:

idronefrosi destra di II grado (diametro pelvi renale 3,3 cm) con uretere dilatato fino all'incrocio con i vasi iliaci per verosimile compressione da parte di utero gravido marcatamente ingrandito. minima ectasia pielica anche a sinistra. Non evidenza di calcoli renali. Vescica semivuota. Non liquido libero.

Dopo la diagnosi sono stata dimessa con la raccomandazione di riposare a letto coricata sul lato sinistro ed eventualmente assumere antidolorifici compatibili col mio stato di gravidanza, quali OKi in gocce o Buscopan. In quanto continuo ad avere crisi di dolore ogni 3-4 ore con vomito e dolore molto intenso, vorrei sapere cosa posso fare per migliorare il mio stato (medicine, cure, altri esami, etc)

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara signora concordo assolutamente con i consigli che le hanno dato in ospedale alla dimissione. Purttroppo questa è una situazione piuttosto comune in gravidanza e che purtroppo non è possibile risolvere diversamente se non con maggiore riposo e accortenze posturali. Ricordi che in gravidanza vanno assunti meno farmaci possibili per evitare tossicità fetale. In ogni caso se dovesse avere ulteriori dubbi non esiti a consultare anche un urologo nella sua zona.