Utente 921XXX
salve.sono maria.
nell'esame dello spema al mio lui risulta un oligoastenospermia.il mio gine ci ha prescritto il SEMINOX a lui e FT500 a me.la cura la finiremo il 9 marzo ma fino ad ora nessuna gravidanza.questo bimbo non arriva!!!
cosa fare???
non siamo ricchi da poterci permettere una fecondazione assistita o un andrologo o urologo privato...
per favore aiutateci!!!!
volevamo andare da un andrologo in ospedale ma il mio lui dice di finire prima la cura e dopo qualche mese andarci,che ne pensate?
non sò che fare...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
non abbiamo visto alcun esame che possa in qualche giustificare tale prescrizione; in secondo luogo consiglierei di andare da un collega andrologo per valutare la cosa, che noi certo come andrologi neanche ci sognamo di curare le donne per infertilità. In ogni caso visto che 24 anni direi che per lo meno la sua età non da problemi. Le allego un link che potrà leggere, ma il marito va da un andrologo.
http://www.giorgiocavallini.altervista.org/contenuto/androinfertilita.htm
Le ricordo comunque che esiste il sistema sanitario nazionale, che con un modesto ticket da prestazioni richieste.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

una oligoastenostemia è un quadro clinico particolare e complesso che ha molteplici cause da valutare e non può essere risolto tramite una semplice e-mail e richiede sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire il problema e poi impostare le necessarie strategie diagnostiche e terapeutiche.

A questo punto purtroppo potrebbe essere utile una attenta valutazione clinica da parte di un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#3] dopo  
Utente 921XXX

Iscritto dal 2008
Eccovi l'esame dello sperma.
comunque io ho 23 anni e il mio lui 32.
quindi a 32 anni ci deve pensare a diventare papà..

SPERMIOCOLTURA assenza di sviluppo

REAZIONE 7
ASPETTO normale
COLORE normale
VISCOSITà normale
COAGULAZIONE E AUTOFLUIDIFICAZIONE 8 minuti
VOLUME 4,0 cm3
CONCENTRAZIONE DI NEMASPERMI PER CM3 3milioni
MOTILITà DOPO 20 MIN 20%
DOPO 1 ORA 10%
" 2 ORE 5%
" 3 ORE 2%
" 6 ORE 0%
" 12 ORE 0%

MORFOLOGIA
FORME NORMALI 60
TESTE AMORFE 10
TESTE APPUNTITE 10
TESTE ARROTONDATE 20

CONCLUSIONE: OLIGOASTENOSPERMIA
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
mi pare che quel 60% di forme normale sia troppo elevato. Consulti il laboratorio che se lo spermiogramma non è stato fatto secondo norme WHO 1999 non è affidabile. Lo stesso se il prelievo è stato fatto a casa. Inoltre per inquadrare una oligoastenospermia di 3 milioni di spermatozoi/mm3 servono profili ormonali, una ripetizione dell' esame (lo spermiogramma fluttua) un ecodoppler scrotale, una vista ben fatta, e analisi genetiche. Di tutto questo non vi è traccia nel suo post. Urge inquadramento andrologico corretto.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Cavallini, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Poi per avere ancora ulteriori notizie su questi temi potrebbe essere utile leggere il semplice manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma ed anche il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine, se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il forum sull'Infertilità a www.madreprovetta.org , sito ufficiale dell’Associazione onlus “Madre Provetta”.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara signora,

il liquido seminale di suo marito sembrerebbe abbastanza "alterato" ed è meritevole di uno o più esami seminali che confermino o smentiscano tali dati.
Nel caso il basso numero di spermatozoi venisse confermato anche negli esami successivi diventerebbe fondamentale una valutazione andrologica anche per, eventualmente, indirizzarvi verso procedure di Procreazione Medicalmente Assisitita
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

fatte le valutazioni del caso poi ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della vostra situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#8] dopo  
Utente 921XXX

Iscritto dal 2008
salve.il 9 marzo abbiamo finito la cura ormonale e fino adesso nessuna gravidanza. Abbiamo parlato con un medico e ci ha detto di andare da un andrologo e fare il test della clamydia.Mi sà tanto che dovrei mettere qualche soldo da parte perchè a quanto mi hanno detto andare dall'andrologo costa....e noi non siamo per nulla ricchi...Volevo avere qualche parere del Dottor Gianfranco Savoca visto che è il primario dell'ospedale di Cefalù a me vicino.Fatemi sapere.Grazie
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
le ho già segnalato quanto occorre fare per il problema del marito. Non conosco il collega in questione, si accerti che abbia sicure competenze andrologiche.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

a questo punto, per avere maggiori informazioni specifiche su chi consultare, bisogna sentire il suo medico di medicina generale poi anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può pure visitare il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com