Utente 896XXX
salve,
sono un uomo di 63 anni e lo scorso anno ho subito un intervento di by-pass Aortocoronarico.

Soffrendo di gastrite , qualche mese fà la cardiologa mi ha sostituito:

1)la Cardioaspirina --> con la Ticlopidina : da allora i bruciori che spesso sentivo si sono notevolemnte attenuati;

2)il Pariet 20 (semplice protezione gastrica)---> con il Lucern 40 (Esomeprazolo)

Oltre ai due farmaci sopra citati assumo anche un Calcio-Antagonista (Diladel 200) e la pillola di Sivastin per il colesterolo.


Il problema è che il mio medico di famiglia SI RIFIUTA CATEGORiCAMENTE DI PRESCRIVERMI L'ESOMEPRAZOLO DICENDOMI CHE INTERAGISCE CON LA TICLOPIDINA E IL CALCIOANTAGONISTA INIBENDONE L'EFFETTo!

La cardiologa mi ha però ieri nuovamente consigliato di prendere il Lucern in quanto piu' indicato per i miei problemi .


Sinceramente mi trovo un pò in diffcioltà: devo seguire i consigli della cardiologa o del medico di famiglia ? (i due farmaci Lucern e Pariet, avendo due molecole diverde, non sono analoghi)

qual'è la terapia piu' indicata per me ?

Spero vivamente possiate darmi qualche consiglio e qualche info in piu' sull'interazione dell 'esomeprazolo con la ticlopidina e il calcio-antagonista.

Vi ringrazio anticipatemente per la disponibilità.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,concordo con la terapia della cardiologa,la somministrazione del calcio-antagonista e della ticlopidina non subisce variazioni significative causate dall'esomeprazolo.Se è possibile è meglio tuttavia evitare la somministrazione contemporanea;potrebbe essere utile la somministrazione del calcio-antagonista la mattina,della ticlopidina a mezzogiorno e dell'esomeprazolo la sera,solitamente è una buona ed equilibrata distribuzione dei farmaci.Le consiglio comunque una visita gastroenterologica ed eventualmente una gastroscopia per chiarire e quantificare con precisione l'entità della gastrite per impostare la terapia più adeguata
cordialmente
dr.Annoni
[#2] dopo  
Utente 896XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio per la risposta. non capisco ilperché il medico di famiglia si sia opposto categoricamenete alla prescrizione del Lucern (esomeprazolo) , nonostante la mia insistenza.

Io attualemente prendo la protezione gastrica al mattino molto prima di colazione e il calcioantagonista dopo colazione; la ticlopidina dopo pranzo e dopo cena ; la piccola per il colesterolo dopo cena.

La ticlopidina che assumo e'il Flupid 250 mg --> 2 cp al giorno (dopo i due pasti principali ): É CORRETTO IL DOSAGGIO DI DUE CP DI TICLOPIDINA AL GIORNO (come da prescrizione della cardiologa)?
[#3] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,con tutto il rispetto del collega medico di base,ritengo utile sempre fare riferimento al parere degli specialisti.
Il dosaggio prescritto per la ticlopidina è corretto di due compresse al dì
Cordialmente
dr.Annoni