Utente 507XXX
Buon giorno,
da alcuni mesi soffro di forti dolori al basso ventre; insorgono sempre durante il sonno notturno, sì da svegliarmi per la relativa minzione; tutto ciò accade anche se ho bevuto poco (e la quantità d'urina emessa è minima); spesso si associa anche una persistente erezione "pre minzione" che con difficoltà riesco a far terminare; il mio medico ha fatto eseguire un ecografia addominale completa, che tuttavia non ha rilevato nulla al di fuori della norma (se non un fegato un po' ingrossato e del quale sono stupito dato che sono alto 1,80 cm, peso 73 Kg ed ho 43 anni; proverò adeliminare il vino....)
Ringrazio anticipatamente per la disponibile attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da quanto ho compreso sono le erezioni spontanee notturne,non legate ad uno stimolo sessuale,che,dando luogo ad un riflesso cremasterico prolungato,permettono la risalita dei testicoli nel canale inguinale,con probabili microtorsioni del funicolo spermatico e,quindi,dolenzia.Le consiglierei di valutare il quadro prostatico consultando un esperto andrologo oltre,ovviamente,a degli approfonditi esami ematochimici generali.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 507XXX

Iscritto dal 2007
Ringrazio tanto per la velocissima risposta, non ambivo davvero a tanto!
Aprofitto per dare un'ulteriore delucidazione: i dolori sono a prescindere dall'erezione notturna; questa notte ad es. sono al lavoro, comparsa del solito dolore, (no erezione ovviamente), e dopo una minzione limitata dolore in affievolimento; inizio a sentire anche qualche bruciore; bene, una visita andrologica la devo proprio prenotare; grazie ancora a chi volesse consigliarmi.
[#3] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Una infiammazione della prostata può provocare i disturbi da lei riferiti.
[#4] dopo  
Utente 507XXX

Iscritto dal 2007
Gentili Professori,
vi scrivo per aggiornarvi sullo stato dele cose; tutto si è sviluppato molto più in fretta di quanto pensavo; questa mattina, dopo una notte insonne e senza riuscire ad urinare, mi sono recato al pronto soccorso del mio ospedale; con eco hanno riscontrato bolo urinario alla vescica; causa probabile prostatite; catetere d'obbligo per eliminare il bolo e cura con antibiotici per 10 gg: 2 compresse da 250 mg al giorno di ciproxin.

Vi ringrazio per l'aiuto e la spinta datami; se mai aveste bisogno di qualche consulto amministrativo/contabile in abito d'amministrazione condominiale, non esitate dal contattarmi; sarà un piacere ricambiare alla vostra squisita professionalità.
Cordiali Saluti