Utente 104XXX
buonasera a tutti.avrei bisogno di alcuni chiarimenti x quel che riguarda l'iter da seguire..io sono una studentessa fuorisede e avrei bisogno di sottopormi ad una visita ginecologica ambulatoriale in ospedale perchè,in seguito a delle perdite,penso di aver contratto qualche infezione.ovviamente nella città dove studio nn ho il medico di base e mi è impossibile farmi recapitare la prescrizione dal mio medico del paese dove sono nata. ho anche chiesto alla guardia medica se loro rilasciano questo tipo di prescrizioni ma hanno detto che loro x le visite nn possono.
mi chiedevo se è possibile passare da pronto soccorso(anche se mi rendo perfettamente conto di nn essere un caso urgente)x arrivare al reparto di ginecologia o se in alternativa voi potreste fornirmi qualche delucidazione sull'iter da seguire xchè come vi ho detto nn ho il medico di base in questa città.
grazie x i chiarimenti...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signora
il Servizio Sanitario è Nazionale e come tale dovrebbe coprire anche casi come il suo, pur diversificandosi da regione a regione.
Nel Lazio ad esempio cittadini non residenti ma domiciliati per motivi di lavoro in città possono effettuare una scelta temporanea del medico di base da cui intendono farsi seguire durante la loro permanenza in città. Si informi alla ASL se anche la Regione Marche adotta questo sistema.
Qualora non fosse così può sempre rivolgersi ad uno medico di base di zona o ad uno specialista ambulatoriale della ASL per effettuare, per cortesia, la richiesta di prestazione ambulatoriale.

Cordiali saluti