Utente 805XXX
gentili dottori... vorrei un vostro parere su questo spermiogramma + spermiocoltura che mi ha un pò preoccupato...

questo esame mi è stato richiesto dall'urologo dopo una cura per una prostatite che pensavo fosse passata dopo un mese di zitromax e di mictasone...

invece ora i sintomi sono ricomparsi e più forti di prima... vorrei un vostro consiglio sul da farsi.


ANALISI DELLO SPERMA

Periodo di astinenza 4 Giorni
Volume 4 ml
Coaguli Presenti
Tempo di fluidificazione Il campione non fluidifica
Ph 8.0
Colore Grigiastro
Viscosità Aumentata
Lunghezza filamento 4 cm
Numero spermatozoi 48.9 milioni/ml
Numero spermatozoi nell'eiaculato 195.6 milioni

MOTILITA' DELLO SPERMA

progressiva rettilinea a 60 min. 15%
progressiva non rettilinea a 60 min. 35%
progressiva totale (rettilinea/non ret.) 50%
"in situ" a 60 min. 20%
Immobili a 60 min. 30%
Motilità totale a 60 min. 70%
progressiva rettilinea a 120 min. 10%
progressiva non rettilinea a 120 min. 40%
"in situ" a 120 min. 15%
immobili a 120 min. 35%
motilità totale a 120 min. 65%

CELLULE DELLO SPERMA

Cellule rotonde 1,58 milioni/mL
Leucociti 854 migliaia/mL
Vitalità 98%

MORFOLOGIA SPERMATOZOI

Forme normali 28%
Forme patologiche 72%

CONCLUSIONI DIAGNOSTICHE: Teratozoospermia


MICROBIOLOGIA

Liquido seminale
Es. Microscopico Nulla da segnalare
Es. Colturale Sviluppo di flora batterica mista, saprofita di probabile
origine uretrale. Nessuno sviluppo di Neisseria o Candida

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
dai referti che riporta emerge una qualità seminale piuttosto buona ad eccezione della % di forme normali che comunque non è particolarmente bassa.
L'esame colturale sullo sperma è negativo.
Non vedo referti di esami del sangue.
La situazione attuale esclude un'infezione batterica a carico delle vie seminali però esistono diverse forme di prostatiti. Le consiglio di riparlare con il Collega che l'ha seguita precedentemente. E' la cosa più opportuna non saltare da uno specialista all'altro; lui conosce tutta la sua storia.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimo Dottor Benaglia La ringrazio per la Sua risposta.

Vorrei chiederLe... siccome ho constatato un calo del desiderio veramente terribile... accompagnato da una certa difficoltà a mantentere l'erezione se è possibile che la causa sia ancora la prostatite o qualcos'altro..
Quando ero sotto antibiotico la situazione mi sembrava tornata quasi normale....

Le allego qui di seguito l'esame del sangue:

ORMONI
risultato riferim.

S-ORMONE FOLLICOLO STIMOLANTE (FSH) 1.4 mU/mL 1.5-12.4


S-LUTEOTROPINA (LH) 4.9mU/mL 1.7-8.6



S-TESTOSTERONE 5,61ng/mL 2.8-8


S-PROLATTINA 8.8ng/mL 2.1-17.7


S-TIREOTROPINA(TSH) 1.93μU/Ml 0.25-5.00


ho notato che il valore di FSH è un pò sotto la norma... come si potrebbe normalizzare quel valore?

Infinite grazie.
[#3] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
il valore dell'FSH inferiore alla norma è puramente casuale. Il fatto di avere un riscontro di FSH basso in presenza degli altri ormoni regolari NON ha alcun significato. Se lei ripete il prelievo vedrà che ritorna nei range.
Alla sua età difficilmente i problemi di erezione sono su base fisica; di solito l'origine è psicologica (stress, ansia, emotività).
Io non sono Psicologo ma credo che avere avere una patologia dell'apparato riproduttivo, in questo caso la prostatite, possa aver creato ansie e preoccupazioni. La paura di una recidiva poi ha di certo amplificato questo stato emotivo.
Ne parli con l'Urologo che la seguiva, anche di questo, e certamente le indicgherà la starda rerapeutica più giusta.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2005
secondo Lei dottore la prostatite può essere una delle cause di questo mio calo del desiderio?

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
assolutamente no. Stia tranquilo

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2005
Dottore... vorrei sapere Lei che cura mi consiglierebbe in questo caso...

devo ricominciare con le supposte di Mictasone?

Ho un pò paura degli effetti collaterali... non esistono altri tipi di cure?