Utente 109XXX
Salve, sono un ragazzo, di quasi 21 anni, con un varicocele sinistro che deve essere tolto tramite scleroembolizzazione (almeno così mi hanno detto), pure se ancora devo effettuare uno spermiogramma e un ecodoppler (questo credo sia quasi inutile, visto che il varicocele è visibile e al tatto si avverte proprio come una "sacchetta di vermi"). Tuttavia, finora non ho mai effettuato una visita andrologica o urologica e penso che, visto già che devo fare questa cosa, sia arrivato il momento di farla, anche perchè ultimamente mi stanno venendo tanti dubbi e incertezze e paranoie appunto riguardo la salute del mio apparato genitale. Prima di un'eventuale visita quindi, volevo intanto porvi alcune domande per cercare di tranquillizzarmi un pò:
1) prima di tutto, il trattamento tramite scleroemb.zione del varicocele è "tranquillo"? Nel senso, non si sente dolore o altro giusto?
2) fino all'età di 12 o 13 anni mi pare, non avevo mai scoperto il glande dal prepuzio, poi lessi (anche a seguito di lezioni scolastiche a parte) che la pelle andava tirata indietro per poter effettuare un'accurata igene; ci misi un pò prima di farlo scorrere completamente giù e inizialmente, in erezione, facevo fatica a ritirarlo su (avevo anche un po' paura, dovevo aspettare che il pene ritornasse flaccido diciamo) poi tutto si è risolto in alcuni mesi e oggi non ho alcun problema a scoprire e ricoprire il glande, sia a riposo che in erezione. C'è una cosa però: quando il pene è eretto a glande scoperto, la pelle si stringe un pò su sull'asta, come ad anello,ma leggermente, e non mi crea alcun fastidio: cosa può essere, leggera fimosi (aggiungo che ho molta pelle prepuziale e in erezione la devo far scorrere io manualmente)? dovrò effettuare un'operazione anche per questo?
3) sempre controllando ultimamente la mia "zona genitale", ho notato che lo sbocco dell'uretra non è perfettamente all'apice del glande ma un pochino più sotto, di circa 1 o 2 mm, verso le "chiappette" e il frenulo. Leggevo a riguardo dell'ipospadia, ma so che è una cosa che andrebbe operata quindi, è possibile che quando ero piccolo (è sempre stato così, solo che non ci avevo mai fatto caso) i medici avevano detto ai miei genitori che la cosa non necessitava alcun trattamento? Non mi ha mai dato problemi, anche (parlano con rispetto) durante le minzioni e le eiaculazioni, ovvero il getto non avviene sotto ma in alto. Devo preoccuparmi quindi?
Ci sarebbero anche altri quesiti che desidererei porvi, ma non vorrei scrivere un poema quindi per il momento chiudo qui! Spero di aver spiegato tutto con la massima chiarezza e vi ringrazio in anticipo per le risposte che riceverò, ripeto, in attesa di effettuare una visita specialistica.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
tutto quello che ci chiede troverà una risposta PRECISA (e non ipotetica) alla luce di una visita diretta, che effettuerà un Andrologo o Urologo. Noi potremmo solo ipotizzare appunto delle risposte, non potendo avere la possibilità di visitarla.
In merito al varicocele: va operato se dà fastidio e/o se è associato a alterazioni allo spermiogramma.
Ci faccia sapere gli esiti della visita.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta, direi, tempestiva, dottor Pescatori. Ha ragione, solo la visita può togliere ogni dubbio, ciò che mi assilla diciamo è solo il fatto della gravità delle cose. Mi spiego meglio: non penso siano cose gravi, direi quasi delle sciocchezze al confronto di tante altre patologie e malattie, ma io purtroppo mi metto pensiero anche per le cose più semplici perchè, son sincero, mi spaventano non poco interventi e cose simili! Però ci tengo alla salute, quindi cerco sempre di "correre dal medico" quando lo ritengo opportuno. Riguardo al varicocele: a volte, magari dopo essere stato più tempo in piedi o essermi stancato a seguito di giornate più frenetiche, avverto un lieve fastidio e un pò di senso di pesantezza, ma niente di più (dopo un pò passa). Comunque su questo ci ho già messo, come si dice, l'anima in pace, in quanto sarà sicuramente da togliere, come mi han già detto (anche se non noto stranezze nel liquido seminale in merito a colore, consistenza o altro, comunque si vedrà). Le farò sapere a seguito della visita (non so ancora quando potrò farla, visti i tempi, ma spero il più presto possibile). Ancora cordiali saluti