Utente 139XXX
per l'ennesima volta torno sul sito...
ho una prostatite che solo in parte è stata curata in quanto alcune volte sento calore...
alcune volte h oproblemi di erezione...h oscritto già diversi post,ho fatto visite da diversi medici,l'ultima a roma.
mi ha controllato la prostata e dice che è di dimensioni normale,non ho ernie...
quindi m idicono che non h oniente..cosadevo fare? non sò più a chi rivolgermi...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

da questa postazione con le informazioni cliniche che ci fornisce non possiamo che confermare tutte le osservazioni già fatte nei precedenti post da lei inviati.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com




[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2006
si,capisco che sono ripetitivo,ma i medici non mi ascoltano...nosò se è una cosa grave o meno..ciò che m ipreoccupa non è tanto la prostatite ma la disfunzione erettile..possibile che nessuno è in grade di trovarmi una cura? di aiutarmi? io così finisco per impazzire..sembra una strada senza uscita....
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

non penso che una prostatite possa determinare disturbi "devastanti" anche se un maschio, giovane, con tale problematica potrebbe sentirsi molto invalidato, e bloccato nella espressione di tante funzioni fisiologiche.
Bisogna avere "pazienza", trovare il medico che possa seguirla con costanza dandole i corretti consigli terapeutici e comportamentali
A Latina o nella vicina Roma non le dovrebbe essere difficile !!
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute anche dal collega Pozza, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, senon ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com