Utente 110XXX
gentili dottori il problema a cui vorrei sottoporre la vostra attenzione riuarda mi padre: ha 50 anni e improvvisamente ha sentito dei rigonfiamenti nella zona inguinale precisamente 2 linfonodi a dx e sx di dimensione diversa dopo vari esami: enalisi,ecografia,cura antbiotica(inutile perchè non cè stato nessun risultato),dalla biopsia la dottoressa ha preferito toglierne uno per farlo analizzare,cio k vorrei chiedervi e se è vero che i linfonodi non devono essere operati??perhè nonostante non si sappia ancora il risultato gli ha detto che comunque deve fare della terapia???statisticamente quanti sono i casi in cui questi linfonodi sono tumori?se c'è la probabilità che nel tempo ne vengono fuori altri?e in caso dovesse essere un tumore dove sono i centri specializzati???la ringrazio per la sua attenzione mi scuso per le troppe domande
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

prima di porsi ulteriori domande è opportuno attendere l'esito della biopsia ed il relativo esame istologico. Nel dubbio diagnostico è opportuno che sia stato asportato un linfonodo per analizzarlo. Sulla base delle risultanze si deciderà la strategia terapeutica più idonea.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it