Registrati | Recupera password
0/0

Cellule metaplastiche

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Cellule metaplastiche

    salve,
    2 anni fa, dopo mesi e mesi di cura con ovuli cicatrizzanti per presenza di ectropion, decisi di sottopormi a diatermocoagulazione.
    Per tre anni circa non ho più avuto problemi.
    Sara' che ho poi ripreso l'attività sessuale(non so se sia una coincidenza)ma qualche mese fa, dopo la visita ginecologica, mi è stata diagnosticata nuovamenente l'ectropion.
    Questo poi è stato l'esito del pap test:
    NEGATIVO PER CELLULE MALIGNE
    STRISCIO ADEGUATO
    QUADRO CITOLOGICO DA SPICCATA INFIAMMAZIONE CON MODIFICAZIONI FLOGISTICHE DELLE CELLULE SQUAMOSE E DELLE CELLULE ENDOCERVICALI.
    SI OSSERVANO CELLULE METAPLASTICHE.
    FLORA MISTA.
    E' OPPORTUNO CONTROLLO DOPO TERAPIA.

    Ora, la mia ginecologa mi ha prescritto per l'ennesima volta ovuli di finderm forte, ma sono sicura che la situazione non migliorerà.Ormai sono abituata.
    ma, mi preoccupano queste cellule metaplastiche: che vuol dire?sono connesse al papilloma virus? possono dare problemi anche al mio fidanzato nei rapporti?
    avete consigli a riguardo?

    vi ringrazio della sipsonibilità ed attendo vostri pareri.
    Cordiali saluti



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 33 Medico specialista in: Ginecologia e ostetricia
    Endocrinologia
    Scienza dell'alimentazione

    Risponde dal
    2008
    Le cellule metaplasiche sono elementi "riparativi" dell'ectropion che tentano di riepitelizzare la zona del collo uterino interessata dallo "sconfinamento" di epitelio ghiandolare, normalmente endocervicale. Non rappresentano quindi di per sè alcun problema da trattare. Qualora l'ectropion fosse piuttosto esteso e ciò fosse legato a forme infiammatorie recidivanti e sintomatiche, si potrà prendere in considerazione una terapia "distruttiva" con diatermocoagulazione, altrimenti la condotta da tenere è quella dei normali controlli periodici con visita e paptest. Cordiali saluti.



    Dr. MARCELLO NAVAZIO
    Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
    Bologna - Forlì

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    grazie della celere risposta.
    quindi non c'è bisogno di preoccuparmi...
    QUADRO CITOLOGICO DA SPICCATA INFIAMMAZIONE CON MODIFICAZIONI FLOGISTICHE DELLE CELLULE SQUAMOSE E DELLE CELLULE ENDOCERVICALI.

    l'infiammazione riscontrata è dovuta pero' all'ectropion, credo?...
    e non è preoccupante nemmeno cio'?

    Meno male, avevo letto che tra ectropion e hpv pooteva esserci un qualche collegamento o comunque la presenza dell'uno, era "anticipatoria" dell'altra...
    cordiali saluti




Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24/05/2009, 12:16
  2. Risultati esame ed ulteriori esami
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 01/05/2009, 07:20
  3. Ectropion e hpv
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/04/2009, 15:41
  4. Le perdite possono essere legate alla cistite
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01/03/2009, 15:37
  5. Dtc ectropion
    in Ginecologia e ostetricia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01/02/2009, 17:23
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896