Utente 113XXX
Egregio dottore,
le premetto che ho 37 anni la metà dei quali trascorsi, in gran parte, con cefalea di tipo tensivo.
Ho una media mensile di dieci attacchi mensili che durano anche 4 gg consecutivi.
Nonostante innumerevoli cure ( agopuntura, osteopatia, fisioterapia etc. etc,) gli attacchi di cefalea ( 10 mensili)non sono diminuiti e gli analgesici ( orudis compreso)non producono più hgli effetti sperati.
L' esame R. del rachide con bacino (anno 2003) ha evidenziato scoliosi dorsale destro-convessa con scoliosi lombo- sacrale controlatrale.Iperordosi lombo-sacrale, note iniiali modeste di cervicatrosi bassa. bacino mm. 5 più alto a destra e con assenza di lesioni ossee.
Di recente, invece, il referto della RMN cerebrale e tronco encefalico ha evidenziato: presenza di piccole aree di elevato segnale in FLAIR a livello della sostanza bianca sopratrigonale e bilateralmente come da alterazione gliotiche in paziente cefalgico. 3 e 4°ventricolo sulla linea meediana-
Mentre la RMN rachide cervicale ha evidenziato: ridotta la fisiologia lordosi. Irregolarità di tipo spondilosico delle limitanti somatiche delle vertebre esaminate. fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici esaminati.
A livello dello spazio intersomatico c5-c6 si osserva una protrusione discale posteriore mediana che comprime lo spazio sub-aracnoideo anteriore.
A livello dello spazio intersomatico c6 -c7 si rileva una protrusione discale posteriore mediana e paramediana che impronta lo spazio sub-aracnoideo anteriore.
Le chiedo, considerato che sono invalido civile al 50% per problemi cardiaci,che sono iperteso e che ho il set nasale deviato, se avrei diritto ai benefici della legga 104 in quanto impiegato pubblico.
E se posso richiedere l' accertamento non all' asl di residenza , ma a quella del domicilio.
Nel ringraziarla anticipatemente, Le porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
12% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2007
no, la richiesta di L. 104 (come anche d'invalidità civile) deve essere effettuata all'ASL di residenza. In ogni caso, amio parere al massimo potrebbe avere diritto all'handicap lieve e non al grave.

Dr. M. Golia - Brescia