Utente 118XXX
Buongiorno a tutti,
il mio problema è iniziato circa un mese fa (07/05/09): dopo un episodio di renella, è comparsa sul glande una piccola macchia rossa. Nei giorni seguenti comparivano altre macchie rosse o dei piccoli puntini. Ho applicato "pasta di hoffman sella" con un risultato apprezzabile. L'8/05/09 mi sono recato dal medico di base avendo notato che continuavano ad apparire macchie e puntini.per una settimana ho applicato Menaderm 0,025%crema (applicato solo lasera), con risultati nulli. Il 15/06/09 sono tornato dal medico di base, in quanto l'arrossamento era esteso ad un'area maggiore e iniziavo a sentire prurito.Mi sono stati suggeriti Canesten 1% crema e Pevaryl 1% soluzione cutanea per genitali, che applico regolarmente mattina e sera. Il problema è che si è intensificato il rossore (già il 15 mattina prima di iniziare la cura), estendosi anche alla cute che ricopre il glande, con la comparsa di un punto rosso (molto acceso, sempre sul glande) e con gonfiore che oltre a dolore, mi rende difficile tirare fuori completamente il glande, e la comparsa di un "muco" verde macchiato di rosso, che macchia le mutande o che tolgo ogni volta che vado a urinare. Il 30/06/09 ho la visita dermatologica, fino ad allora continuerò a seguire il consiglio del medico di base (??). Ringrazio già chi vorrà esprimere il proprio parere e darmi consigli.
Buona settimana a tutti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
è molto difficile esprimere un parere così, a distanza senza visita. Certo, la visita dermatologica è la cosa di maggior buonsenso che potesse fare, solo mi chiedo perchè aspettare tanto. Detto così le diagnosi potrebbero essere tutte e nessuna, per cui direi di aggiornarci a dopo la visita del collega dermatologo. Poi ne parleremo volentieri.

Cari saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio Dottor Mocci per la sua risposta.
ammetto anche io di aver sbagliato ad aspettare tanto, ma inizialmente la macchia rossa non era estesa e non avevo dolori, di conseguenza ho preferito aspettare.
Inquesto preciso istante provo dolore anche solo a toccare la pelle che ricopre il glande.
stavo valutando anche l'ipotesi di andare in pronto soccorso in caso i dolori e il gonfiore aumentassero prima del 30/06.


Prima ho dimenticato di inserire l'età (non so quanto possa essere utile): 21 anni.

Cordiali saluti e buona giornata.
[#3] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Nuovamente buongiorno a tutti, sono riuscito finalmente ad effettuare la visita dermatologica (con largo anticipo, considerato anche che i dolori non scherzavano).

secondo il dermatologo si tratta di balanopostite piodermizzata, e i trattamenti sopra elencati sono serviti a niente, se non a peggiorare le cose. Il "muco" verde di cui ho parlato sopra dovrebbe essere risultato dell'essudazione, ed uscendo si tinge di rosso a causa del sangue.
adesso sto facendo una cura di ciproxin 500, una pastiglia ogni 24ore, e sto applicando merbromina tintura sul glande, nelle zone più arrossate (sembrano sanguinolente, ma immagino non sia questo il termine corretto).
non posso dire di essere migliorato subito (dall'oggi al domani è impossibile), ma per il momento ho meno dolori nello spostare la pelle (quando ad esempio devo urinare).
che ne pensate?ah, è normale avvertire forte prurito al frenulo, ma solo a volte?

Buona giornata a tutti voi
[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Il prurito, in quelle zone, è frequentemente segno di irritazione. Se sat migliorando segua pure con fiducia il suo terapeuta.

cari saluti

Mocci