Utente 118XXX
Salve, ho una figlia di 15 anni alta 1,70 ca che ha intrapreso una dieta dimagrante presso uno specialista avendo problemi di obesità. Oltre alla dieta da seguire le sono state prescritte delle pasticche come terapia di supporto che contengono:
-CPS A
sinefrina mg 25
pseudoefedrina mg 25
triac mg 0,04
idroclorotiazide mg 2,2
d-l fenilalanina mg 15,5
bromelina mg 72
teofillina mg 28
biancospino mg 10
k clorazepato mg 1
fluoxetina mg 4,4
deanolo ac.benzoato mg 45
bupropione mg 35
pancreatina mg 16
-CPS B:
benfluorex mg 120
cellulase urto-gold o equivalente
cruscasohn
diagran
adipesina
in 40 giorni è scesa di 13 kg... le ha sospese per via di malori quali: nausea, spossatezza, sonnolenza, vomito, crampi allo stomaco, capogiri, affaticamento respiratorio e dolori muscolari. Volevo sapere se tutto questo è dovuto alle pasticche che prendeva??? grazie aspetto sue notizie. Arrivederci!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
probabilmente i disturbi sono dovuti alle compresse.
La compressa A in particolare contiene farmaci psicoattivi (fluoxetina, bupropione), alcaloidi (sinefrina, pseudoefedrina), una benzodiazepina, cioè un ansiolitico)oltre ad un diuretico (idroclorotiazide) e altre sostanze, delle quali sono noti gli effetti singoli o in associazione con alcuni farmaci, non in "frullati" così complessi. Il dietologo prima di somministrare questo cocktail (a una minorenne, per di più) avrebbe dovuto informarvi sulla natura della terapia e gli effetti collaterali.
Purtroppo è una pratica molto diffusa. Da una parte noi psichiatri fatichiamo a convincere persone malate ad assumere antidepressivi e ansiolitici, dall'altra gli stessi farmaci vengono riproposti in formulazioni galeniche e dati senza informare correttamente le persone.
Cordiali saluti