Utente 118XXX
Salve, da diversi anni soffro di disturbi di varia natura che vanno dai disturbi addominali quali forte meteorismo, mal di pancia, stitichezza alternata a periodi di diarrea a frequenti emicranee, nonchè stati di ansia con forte tachicardia post-prandiale,anemia sideropenica sempre costante e una leggera depressione.Ho fatto diverse indagini fin da ragazza con alcuni ricoveri tra cui clisma opaco e gastroscopia ma dai quali non è mai risutato nulla.Alla fine mi era stato detto che si trattava di problemi psicologici..Al tutto da alcuni mesi si è aggiunto un forte bruciore agli occhi che è arrivato a limitarmi ulteriormente la qualità della mia vita.Sono stata da diversi oculisti,per qualcuno si trattava di blefaro congiuntivite per altri di una congiuntivite su base allergica.Dopo aver fatto due cicli di gocce cortisoniche con scarsi risultati mi sono recata da un allergologo il quale mi ha fatto i test (prick-test) ma a quanto pare non sono allergica a nessun inalante.Ora sono in attesa delle risposte di un test che ho fatto in farmacia, si chiama foodscan test di 76 alimenti per vedere che tutti i miei disturbi non siano dovuti a un qualche alimento..siccome nell'ultimo mese avevo pressocchè eliminato pasta e pane poichè mi sembrava di stare meglio con l'esclusione di questi mi domando se in qualche modo i risultati di questo test possono risultare invariati da questa esclusione dalla dieta..e ancora chiedo, un eventuale intolleranza al glutine risulterebbe da questo test?..grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Pugliese
24% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Purtroppo il test di intolleranza alimentare che Lei ha eseguito non ha validità scientifica e quindi può solo aumentare la confusione.
E' altrettanto vero che la diagnosi di intolleranza alimentare non è affatto semplice ed occorrono più sistemi diagnostici per arrivare ad un diagnosi corretta.
L'intolleranza al glutine (pane e pasta), come primo approccio è utile il dosaggio della transglutaminasi tissutale (tTG), Ig ed IgA anti gliadine ma è importante che ti rivolge ad un Gastroenterologo.
Intolleranza al latte e derivati andrebbe fatto il Breath test (test del respiro). Per la pancia gonfia dopo mangiato o eruttazione o l'alvo alterato è importante, per escludere la SIBO (presenza anomala di germi nell'intestino tenue), eseguire un'altro breath test specifico.
Importante anche evidenziare l'eventuale presenza dell' Helicobacter Pylori etc.
In ultimo non è da escludere un allergia alimentare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Pugliese, la ringrazio per la sua risposta e devo dire che mi dispiace di non aver saputo prima della scarsa affidabilità del test da me eseguito..ho ritirato qualche giorno fa le risposte ed è risultata un intolleranza all'uovo, noci e glutine, ma a questo punto non sò se crederci!!..mi sono dimenticata l'altra volta di elencarle le analisi da me già effettuate,le chiedo scusa, sono le seguenti:
Endomisio Auto-Ab IgA(HUC) assenti
IgE 6.0 (<100)
Anticorpi anti-gliadina IgG <2.0 (>25 positivo)
IgA <2.0 (>25 positivo)
Anti transglutaminasi-Ab
IgA <2.0 (>20 positivo)
IgG 0.0 (<1.0 negativo
>2.0 a 5 positivo)
Anche queste analisi le ha fatte in quel mese che avevo eliminato il glutine, ma il mio medico dice che non cambia niente..ora è da circa 10 giorni che ho riniziato a mangiare di tutto e stò di nuovo male..mi sono anche comparse delle bollicine in zona ombelicale e sui piedi che prudono e bruciano un sacco..cosa sarà anche questa?..dal gastroenterologo sono stata diversi anni fa, mi aveva fatto fare anche una colonscopia e una gastroscopia, ma tutto negativo, alla fine mi era stata fatta la diagnosi di colite spastica..penso che a questo punto mi terrò i miei disturbi!..la ringrazio ancora per la sua gentilezza, saluti