Utente 119XXX
Buongiorno egregi Dottori, io da poche settimane ho riscontrato questo problema: io ho tre partners con le quali condivido felicemente la mia vita sessuale; due sono vere e proprie "dannate" con le quali non ho alcun problema; la terza che è quella che poi mi interessa di più e' molto più tranquilla, introversa anche nel manifestarmi piacere (silenziosa), con lei ho dei veri e propri problemi di erezione, ho provato ad astenermi dall'avere rapporti per alcuni giorni, ma nulla, una iniziale erezione, pochi minuti e poi l'erezione passa! Secondo me il motivo del mio problema e' di natura psicologica, in quanto penso di avere iniziato con il piede sbagliato l'attività sessuale con quest'ultima partner. Per "resettare" il tutto nella mia mente, perchè voi sapete che il ricordo dell'insuccesso si ripresenta sempre, potrei utilizzare, solo per le prime volte, un farmaco come il cialis od il levitra? Io penso che con questo supporto unito ad una richiesta di maggiore "collaborazione" da parte della mia partner, potrebbe aiutarmi a risolvere il problema. In caso affermativo, questi farmaci danno assuefazione? non è che poi se non lo prendo più non riesco a fare sesso? In poche parole vorrei un aiuto per cancellare il triste ricordo dell'insuccesso e crearne nuovi migliori. Grazie per quello che riterrete di consigliarmi, porgo affettuosi saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
caro signore,
intanto congratulazioni per la densità amorosa. fossi in lei sentirei un esperto sessulogo che a quella roba ricorreirei il più tardi possibile, pochè se si trattasse solo di ricordo di insuccesso verrebbe cancellato dai successi in altri campi. Anche perchè se le interessa sul serio la persona, allora è possibile che si verifichi una relasione stabile, e di quei farmaci si riesce a farne a meno solo in una minoranza di casi. In ogni caso qualora invece fosse per terapia con farmaci vada da collega e senta, che di qua non è possibile prescrivere per linee guida del sito, dell' ordine dei medici e del buon senso.
[#2] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
molto interessante la sua richiesta, e visto che lei "sospetta" che parte di tutto ciò potrebbe avere una radice psicologica, da psicologo le rispondo.

Forse il vero problema, secondo me, sono i suoi standards un pochino elevati:

1- se ho capito bene la sua richiesta lei vorrebbe continuare ad avere 3 rapporti contemporaneamente

2- una di queste 3 donne le piace, la intriga, e le dispiacerebbe quindi fare brutta figura

3- per cui sarebbe ideale "tamponare" ritrovando una erezione perfetta grazie ad un farmaco

4- e magari l'ideale sarebbe trovare un farmaco che non le dia dipendenza psicologica

Ora, mi sembra di poter affermare che ognuna delle 4 parti della sua richiesta richieda una buona dose di "fortuna", per cui figuriamoci tutte e 4 contemporaneamente...

Io onestamente penso che il disturbo dell'erezione le stia "segnalando" qualcosa: perchè quindi voler soffocare tale segnale?

E secondo lei di che segnale si tratta?