Utente 119XXX
Da circa 5 mesi eseguo interventi di crioterapia (presso l'IDI, a Roma) per la rimozione di condilomi anali; se, nei primi interventi, essi cadevano per poi riformarsi, oggi (cioè un giorno dopo la crioterapia) non solo non cadono ma aumentano e si avvicinano sempre più all'interno, credo oltre la zona perianale.
Già ieri il dottore dell'istituto IDI mi ha consigliato una rettoscopia e mi ha detto, testualmente, che l'Aldara è l'ultima soluzione e che altri metodi, come laser co2 e bisturi elettrico, hanno più svantaggi che vantaggi. Consigliandomi quindi di proseguire intanto con la crioterapia.
Oltre a ciò, devo specificare che non ho mai avuto rapporti omosessuali, che vado in piscina 3 volte a settimana, e che la partner con cui ho rapporti da tempo non riscontra, a seguito di visita ginecologica, nessun tipo di infezione. In più ho fatto tutte le analisi del sangue (hiv compreso, con esito negativo) e risultava leggerissimamente fuori dai parametri di riferimento solo un valore (che ora non ricordo, e che il medico di base mi ha detto non preoccupante e derivante solo dal fatto che spesso bevo poco). Insomma, dalle analisi sono sano.

Che cosa devo fare? La vicenda sta diventando per me molto stressante.
Vi ringrazio di cuore.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Anche dalla condilomatosi perianale e anale si deve guarire: fra le terapie di eleziine si annoverano sicuramente il Lasr CO2 e la diatermocoagulazione.

produca quindi assieme al dermatologo di sua fiducia e dopo gli esami prescritti l'iter migliore da affrontare.

Legga se vorrà un personale articolo sui condilomi e l'hpv pubblicato nella sezione minforma del nostro portale medicitalia;

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632 scritto proprio per fornire qualche dato in più su questa discussa patologia, ricordando che solo il rapporto diretto con lo specialista adatto è la strada corretta.

cari saluti


[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio davvero tanto per la risposta, è sempre utile avere un consiglio-conforto da parte di chi ne è esperto.
A tal fine, Dottore, lei che opinione ha dei prodotti a base di Thuya di cui sto leggendo su internet? In particolare, ho scovato un prodotto ("Dermisil Condilomi" http://www.shytobuy.it/dermisil-warts.html), tramite il quale è possibile curare il virus anche dall'interno, stimolando tra l'altro il sistema immunitario. Che ne pensa? Grazie ancora.