Utente 120XXX
buongiorno,
sono un uomo di 35 anni ho un ernia ingunale da diverso tempo ieri l'ernia che di solito a riposo rientra nella sua sede si è fermata a metà procurandomi dolore oggi sono al lavoro in dolore c'è ma è sopportabile visto che sto lavorando da poco per una nuova ditta e non posso stare a casa perchè ho paura di perdere il posto cosa possi fare?posso aspettare ancora o devo andare in ospedale d'urgenza quanto tempo ci vuole tra l'intervento e il momento in cui posso tornare al lavoro grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non serve andare in Ospedale in urgenza. Pero' deve programmare al piu' presto di sottoporsi ad una Visita Specialistica Chirurgica. Il Collega che la visitera' potra' per prima cosa confermare o meno la diagnosi e, se opportuno, programmare la data dell'eventuale trattamento chirurgico. Con le moderne tecniche l'assenza dal lavoro sara' limitata a pochi giorni (a meno che non faccia un lavoro particolarmente pesante dal punto di vista fisico), ma sara' garantito dall'eventualita' che insorgano complicanze spiacevoli che le farebbero certamente correre rischi maggiori.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
A parziale integrazione di quanto sopra vorrei aggiungere che, nel caso non riesca ad avere in tempi brevissimi un appuntamento per una Visita Chirurgica, l'unica alternativa rimarrebbe appunto quella di recarsi in Pronto Soccorso.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
leggo solo ora la sua richiesta di consulto e spero che il problema posto abbia già trovato una soluzione, dal momento che i sintomi riferiti erano quelli di un'ernia intasata e da sottoporre con urgenza ad una valutazione in Pronto Soccorso come per altro Le è stato già consigliato.
Qualora, come immagino, il quadro acuto sia stato risolto in maniera incruenta, Le consiglio in ogni caso di provvedere quanto prima al trattamento dell'ernia che sembra presentare i segni di una tendenza a crisi di intasamento; si tratta di una situazione che facilmente rischia di evolvere verso lo strozzamento vero e proprio.