Utente 174XXX
In primis esordisco scusandomi per un eventuale erronea collocazione del thread, dato che a livello di categorie il disagio penso ne comprenda diverse, e sopratutto la mia competenza è sicuramente insufficiente per dare una corretta ubicazione.

Vi espongo il mio problema:

da alcuni giorni soffro di un fastidio sito nella parte pettolare sinistra, compreso fra qualche cm sopra il capezzolo e la scapola a livello di altezza e che con una sorta di arco prende da pochi cm alla sinistra del centro del petto fino al punto dove inizia l'ascella.

Diciamo che è un fastidio non costante, che si allevia portando il braccio dietro la schiena, mettendo il petto in trazione.

Ho quindi pensato che si trattasse di un fastidio muscolare, magari a causa del freddo, ma la paura di avere qualche problema in più mi ha fatto fare delle ricerche su internet e ho trovato diversi riferimenti per dolori pettorali a problemi cardiaci e questo mi ha sicuramente preoccupato, anche se la diagnosi rispetto al mio problema risulta diversa.

Da quando mi sono informato delle informazioni ( questo 3/4 giorni dall'insorgere del fastidio ), forse svianti di cui sopra, ho iniziato ad avere problemi nel prendere sonno, e avere fastidio alla pancia a livello dell'ombelico, per tutta la fascia anteriore della stessa, fino a raggiungere le ultime costole, come una grossa cintura solo anteriore.

Inizio a pensare che sicuramente il secondo problema, quello della pancia possa essere stato causato da uno stato di panico/stress ( dato che è insorto dopo ), mentre dallo stesso giorno inizio ad avvertire, quasi paranoicamente, ogni minimo segno di malessere, fastidio o dolore che sia per il busto, temendo quasi si tratti di ipocondria mista a paura.

Un ultima precisazione, non ho dolori alla pressione del petto nell'area incriminata, il fastidio è passeggero, praticando sport o movimento il fastidio praticamente svanisce.

Il mio timore possa essere anche una questione nervosa...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Laura Angioni
20% attività
0% attualità
0% socialità
CORMANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
il mio consiglio è i rivolgersi semplicemente al proprio medico curante che dopo qualche domanda ed una semplice visita potrà chiarirore quasi tutti i dubbi in proposito ed eventualmente richiedere qualche accertamento di approfondimento, in ogni caso niente panico!
[#2] dopo  
Dr. Massimo Scorretti
24% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Da quello che ci dice il suo fastidio sembrerebbe riconducibile nell'ambito di quei fastidi di tipo neuromuscolare. Andare a raccogliere informazioni qua e la sulle patologie ipotetiche che potrebbero essere alla base di un dolore o un fastidio, di certo non l'aiuteranno a risolvere il suo problema. Stia tranquillo. Se non ha mai fatto controlli di tipo generale, colga l'ocasione per farsi prescrivere dal suo medico curante delle analisi, magari un elettrocardiogramma di controllo, controlli la pressione arteriosa e si faccia fare dal medesimo m. curante una bella visita. Vedrà che poi lentamente tutto sparirà.
Cordiali saluti ed Auguri di Buone Feste

M. Scorretti
[#3] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2006
Vi ringrazio per le risposte.

L'evolversi del problema è stato caretterizzato dalla scomparsa dei fastidi intestinati, tutto dopo la rassicurazione...

Il fastidio alla parte alta del pettorale è sparito, ora però si presenta un leggero fastidio, che viene percepito come senso di leggero calore in taluni casi, nel braccio e nella mano destra ( in particolare nel pollice ) oltre che in un punto del petto al di sotto questa volta del capezzolo.

Toccando quelle aree si sentono come dei fasci ( credo quindi si tratti dei nervi ) che risultano fastidiosi alla pressione.

Leggendo su internet ho notato che potrebbe essere il tutto imputabile all'uso in eccesso di videogiochi e supporti per il loro utilizzo ( joystick ) che alla lunga possono dare fastidi di quel tipo.

Infatti si riscontrano nel pollice, dito molto soggetto all'uso e poi nel braccio e in una parte del petto, sempre sulla destra, dove sentivo come "tirare" in caso di tensione provocata dai giochi.

Ovviamente ho interrotto ogni utilizzo delle periferiche incriminate...
[#4] dopo  
Dr.ssa Laura Angioni
20% attività
0% attualità
0% socialità
CORMANO (MI)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Per il momento va bene così, fai la tua vita normale senza esagerare in nessun campo e vedrai che questo ti aiuterà a non essere ansioso, potresti inserire tra le tue occupazioni anche un po' di esercizio fisico dolce e coltivare molto anche le amicizie possibilmente non via internet auguroni e buon anno Laura