Utente 121XXX
Gentile Dottore,
circa un mese fa ho avuto un brutto raffreddore accompagnato da mal di testa e da un unico giorno di febbre a 37.8.
Da allora avverto in gola un linfonodo palpabile e più sporgente (all'inizio più di uno) che non mi ha mai dato dolore o sintomi particolari.
Il mio medico curante dopo una visita lampo ed in assenza di sintomi preoccupanti come una febbre persistente mi ha suggerito di non preoccuparmi e di lasciar correre.
Io tuttavia sono del parere che se quel linfonodo è li, giusto sotto la gola e accanto al gozzetto, un motivo=infezione ci sarà!!
Ho evitato accuratamente gli antibiotici generici nel dubbio, ma su consiglio della farmacista sto assumendo da una decina di giorni delle gocce omeopatiche, nello specifico Cistus heel 10 goccex3vv/di e Gallium Heel (stessa dose), integrando con Echinacea in capsule.
I restanti linfonodi sembrano essersi ridimensionati, mentre quello principale ha perso un pò di consistenza (prima quando piegavo il collo all'indietro si vedeva proprio!!) ma è sempre lì.
volevo sapere dopo quanto tempo è leggittimo preoccuparsi e fare ulteriori accertamenti ( e quali!), visto che la posologia prevista è di 15gg e credo che non sarà risolutiva.
inoltre mi chiedevo (vista una certa somiglianza dei sintomi) se non possa trattarsi della malattia del gatto: può essa interessare questo tipo di linfonodi e non solo quelli ascellari o inguinali?
Lo chiedo perchè ho due gatti adulti ed un gattino ospite che spesso viene a giocare nel mio giardino e che nei suoi agguati spesso ci "grattugia"..pur non volendo.
L'odontoiatra dice che non dipende dai denti e che tutto sembra in regola ( tonsille, ecc.)...Cosa mi consiglia?
La ringrazio anticipatamente!!!
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività +56
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
il consiglio della farmacista ha impiegato dei farmaci omeopatici/omotossicologici attivi in senso generico su condizioni infiammatorie delle alte vie respiratorie; una terapia omeopatica mirata non può prescindere però da una visita medica accurata. Le consiglio - se desidera intraprendere questa possibilità - di praticare una visita omeopatica presso un medico esperto.
Per quel che riguarda la malattia da graffio di gatto, mi sembra una possibilità remota, ma in concomitanza della visita il collega valuterà l'opportunità di richiedere esami sierologici appropriati.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
120594

Cancellato nel 2013
Gentile signora, un linfonodo reattivo è normale dopo una infezione delle alte vie repiratorie. Le medicine omeopatiche consigliate vanno bene ma devono essere integrate con una visita accurata e,in persistenza di sintomi integrate con analisi specifiche. Anche l'agopuntura, con la sua influenza sul sistema immunitario può essere utile per accellerare una guarigione che, mi sembra già stia avvenendo.
Come già consigliato dal collega non resta, persistendo i sintomi consultare un omeopata-agopuntore nella sua zona e approfondire sintomi e terapie.
cordialmente
[#3] dopo  
61003

Cancellato nel 2009
Gentile utente
La presenza e la permanenza per un periodo di alcune settimane di un linfonodo ingrandito,dopo una infiammazione della gola, può essere normale.Avendo lei praticato una terapia omeopatica,potrebbe aggiungere mercurius solubilis 30 Ch granuli,(3 granuli 3 volte al giorno) per una settimana.che spesso si usa e giova in affezione flogistiche dei linfonodi. Per quanto riguarda i gatti,penso che non abbiano nessuna colpa!.Se dovesse permanere ancora la presenza del linfonodo ingrandito,a distanza di 2-3 settimane,potrebbe essere utile eseguire un controllo ecografico.
sperando di esserle stato utile la saluto.
[#4] dopo  
Dr.ssa Antonella Simonato
20% attività +20
0 attualità +0
0 socialità +0
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile utente , quello che le hanno già detto i colleghi sono delle giuste considerazioni, ma se vuole proprio essere tranquillizzato , innanzi tutto non si fidi delle prescrizioni dei farmacisti che a volte non hanno la competenza omeopatica data da corsi consolidati , e comunque è l' omeopata - medico che visita e prescive correttamente.
Poi se decide di andare da un omeopata , chieda se è necessario sottoporsi a delle mirate analisi , che sicuramente come medico valuterà nel suo caso dopo una attenta e scrupolosa visita ,come si conviene .
Auguri.

Dr.ssa Simonato
[#5] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
gentili dottori,
grazie mille!!! mi sembra di aver capito che dovrei pazientare ancora un pò prima di dar spazio alla preoccupazione...anche il mio dentista lunedì ha suggerito di aspettare i primi di settembre prima di procedere con esami specifici, come analisi del sangue, emocromo, tiroide ed una bella radiografia.
Un tentativo di farmi visitare io l'ho fatto, ma al mio medico curante sembrava proprio una banalità... mi ha dato una palpatina al collo, chiesto se avevo febbre o altri sintomi e poi... mi ha mandato benevolmente al mare!!!
Dovrei rivolgermi ad un otorino forse? Aspetto settembre? e quali esami posso richiedere per sicurezza?
Grazie tante ancora...è consolante sapere che esistono altre campane da poter ascoltare!!
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività +56
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
l'osservazione del suo medico curante potrà esserle sembrata fugace, ma in genere un clinico esperto riesce a compiere una valutazione anche in un tempo che sembra ai più molto breve; sulla scorta di questa osservazione ritengo che non ci siano caratteri d'urgenza e riprendendo quanto segnalato anche dagli altri colleghi le consiglio la visita da un collega esperto di medicina omeopatica. Una consulenza otorino è senz'altro utile.
Colgo l'occasione per sottolineare che le indagini eventualment necessarie non vanno richieste dal paziente, ma la competenza della prescrizione è del medico che la visiterà.
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
è passato un pò di tempo, ma vorrei chiedere un ultimo parere sull'evoluzione del mio stato di salute.
Dopo quanto descritto sopra, la ciliegina sulla torta è stata una bella otite, quest'estate, che ha causato il rigonfiamento di altri linfonodi laterocervicali.
Il mio medico curante perfortuna o putroppo mi ha prescritto un antibiotico ed alla fine di agosto ho notato finalmente un ridimensionamento.
Ho tuttavia eseguito delle analisi a scanso di equivoci e vorrei sottoporle alla luce della vostra attenzione per un parere...

PROTEINE TOTALI 7.3 g/dl 6.0-8.0
EMOCROMO:
globuli bianchi 9.7 x10 3/ul 3.9-10.0
neutrofili% 48.9% 37.0-75.0
linfociti % 44.6% 19.0-48.0
monociti % 4.3% 2.5-12.5
eosinofili% 2.0% 0.5-7.0
basofili % 0.2% 0.0-2.0
neutrofili# 4.8 x10^3/ul 1.4-7.0
linfociti# 4.3 x10^3/ul 1.2-4.8
monociti# 0.4 x10^3/ul 0.1-1.2
eosinofili# 0.2 x10^3/ul 0.0-0.5
basofili# 0.0 x10^3/ul 0.0-0.2
globuli rossi 4.35x10^6/ul 3.90-5.90
HGB 14.5 g/dl 12.0-18.0
HCT 42.3 % 36.0-52.0
MCV 97.2 fl 80.0-96.0
MCH 33.3 pg 27.0-34.0
MCHC 34.3 g/dl 32.0-36.0
RDW 12.1 % 11.5-16.5
piastrine 181 x10^3/ul 150-450
MPV 8.3 fl 6.8-11.8
PCT 0.149 % 0.150-0.420
PDW 16.1% 8.0-18.0

VES
1^ORA 2 mm/h <12
2^ORA 7 mm/h <30

TAS 159 Ul/ml <200
PCR 3 mg/dl <5

TSH 1.524 mclU/ml 0.350-4.940
FT3 2.26 pg/ml 1.71-3.71
FT4 1.06 ng/dl 0.70-1.48

TOXOPLASMA IGG 3.0 lU/ml <7.2 negativo
7.2-8.8 dubbio
>8.8 positivo
TOXOPLASMA IGM 3.O UA/ml <10 assenti
>10 presenti

VCA IGG 119 U/ml <20 negativo
>20 positivo

EBV VCA IGM 26.5 U/ml <20negativo
20-40 dubbio
>40 positivo

Che ve ne pare?
Il mio medico dice che ho avuto la mononucleosi in forma latente ( infatti non ho avuto febbre)...ma qualche linfonodo è ancora li! Vi ringrazo anticipatamente!

[#8] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività +56
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
alla luce delle indagini riportate, le conclusioni del suo medico curante sono legittime. Se non vi sono altri sintomi non è necessaria alcuna cura.
Cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
A parte qualche piccolo mal di testa ed un pò di nausea (al mattino) nulla... La ringrazio ancora!
[#10] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
Ho dimenticato però di chiedere una cosa.
Ho notato da un mesetto la comparsa di più bolle (almeno sei visibili) concentrate alla base della lingua (direzione gola); dalle analisi fatte si evidenzia forse qualche carenza che le possa spiegare?
[#11] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività +56
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
per appurare se quelle che appaiono sono realmente "bolle" occorre una visione diretta; se sono comparse dopo la sua visita dall'odontoiatra, sarà bene consultarlo nuovamente. Se sono preesistenti e l'odontoiatra sostiene che "è tutto in regola", non si tratta di un fenomeno patologico.
In ogni caso non mi sembra sia correlabile ai dati di laboratorio.
Cordiali saluti.