Utente 123XXX
Salve,
vorrei sapere quali sono i sintomi che inducono a ritenere la presenza di un polipo rettale e come si distinguono da quelli causati da emorroidi.
Premetto che da bambina (intorno ai 4-5 anni) mi è stato asportato un polipo rettale isolato. Ora ho 28 anni e, in alcune occasioni (episodi isolati e accompagnati da stitichezza fastidiosa durata alcuni gg) mi è capitato di avere rigonfiamento, dolore e sanguinamento, a volte anche con flusso di sangue rosso vivo, sintomi poi scomparsi dopo aver riacquistato la solità regolarità instestinale.
Ora, alla luce di questi fenomeni e dell'intervento subito da bambina mi chiedo se possa trattarsi di un nuovo polipo rettale e non di emorroidi, come da me supposto in precedenza.
Peraltro, devo aggiungere che recentemente mi sono sottoposta ad una ecografia addominale, durante la quale per caso il medico si è accorto della presenza di una presunta cisti ovarica di 36 mm. Visto che il medico che ha eseguito l'esame non era molto convinto, è possibile che ciò che ha visto durante l'ecografia sia piuttosto un polipo rettale?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Partendo dal fondo, alla sua ultima domanda la risposta è no.
I polipi rettali, se piccoli, spesso non danno disturbi, quando sintomatici i disturbi piu' frequenti sono il sanguinamento e la sensazione di dover andare di corpo senza in effetti poi andarci.A volte possono prolassare in maniera continua o intermittente attraverso l' ano.
Nel suo caso, credo cha una visita proctologica sia la cosa migliore da fare per risolvere tutti i dubbi. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio, è stato gentilissimo.
Comprendo che una visita sarebbe la soluzione dei dubbi, ma, visto che i disturbi sono sporadici, potrei conviverci tranquillamente o è rischioso? Magari è una cosa congenita, visto che anche da bambina l'ho avuto.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Se è presente un polipo, ammesso che ci sia, è meglio toglierlo.
[#4] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

mi permetto di allegare un ulteriore nota condividendo appieno il parer del dr. favara.

come il collega il dubbio che quello asportato fosse un reale polipo nasce dal fatto che lei non cita ulteriori controlli dopo la sua asportazione.

i sintomi dell'uno (polipo) o di altre patologie del canale anale ed anche del retto (emorroidi, patologie infiammatorie croniche del retto etc, etc) possono essere identiche.

il fatto di riferire quei sintomi richiede, proprio la sua giovane età ed i suoi precedenti anamnestici, di un controllo specialistico.

ci tenga informati

le porgo i più cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio per la disponibilità dimostratami nel chiarire i miei dubbi.
Vorrà dire che se si dovessero ripresentare quei sintomi (spero proprio di no), non esiterò a fare una visita specialistica. Anche se, a dire il vero, sono un pò refrattaria ad esami e visite di qualsiasi genere, per questo volevo sapere se, nel caso in cui si tratti di un polipo, sia davvero rischioso trascurarlo, in particolare se possa essere causa di tumore.