Utente 166XXX
Gent.mi Dottori,
ho 23 anni e da maggio di quest'anno soffro di orticaria che tutti i santi giorni ogni mattina e sera mi tormenta per qualche ora e poi se ne và.
Conoscevo già il problema in quanto prima di me mia madre ha avuto lo stesso problema per 2 anni, ma prorpio per questo, avendo visto quanto lei ha sofferto e patito, ho preso la cosa malissimo.Prima ad aprile e poi a maggio ho avuto 2 coliche renali dolorosissime di cui non avevo mai sofferto è l'orticaria posso dire che è comparsa pochi giorni dopo la seconda colica.Ho fatto divese ecografie ai reni da cui è risultata renella.Ho continuato con altre ricerche, ai denti ma tutto a posto, poi a metà luglio scopro per caso una infezione alle urine che ho curato con antibiotici. Non avendo visto grandi cambiamenti se non la comparsa, sotto antistaminico, di ponfi più piccoli, di recente il mio dermatologo mi ha fatto fare un "Day Service" al policlinico dove mi hanno fatto varie analisi da cui non è risultato niente se non uno stato di mia ottima salute.In questi mesi ho provato diversi antistaminici, più o meno efficaci, ora sempre i dottori del policlinico mi hanno proposto di sperimentare la desloratadina: la prima settimana di assunzione mi sembrava essere rinata, l'orticaria era praticamente scomparsa, invece questa seconda settimana di assunzione il farmaco si stà mosrando meno molto meno efficace.(Ne assumo una pastiglia da 5mg al giorno).In questi mesi non sono andata in vacanza, ho smesso di andare in palestra, sono uscita pochissimo la sera e di giorno costretta ad uscire in condizioni pietose scrutata dalla gente come chissà di quale malattia infettiva soffrissi, sono stata condizionata nella scelta dei vestiti, ho passato i giorni a piangere in casa,poi essendo una bella ragazza sono stata sempre maniaca nel curare il mio aspetto fisico quindi anche se è l'ultimo dei problemi però mi scoccia da morire,quindi anche se a 23 anni mi sembra essere crollato il mondo addosso cerco di sopportare e avere pazienza perchè non è questo che mi spaventa ma è l'idea di non sapere per quanto tempo ancora dovrò stare cosi, mi terrorizza l'idea di passare tanti anni (o tutta la vita?) in questo modo.
Quello che gentilmente Vi chiedo è solamente un'opinione, un parere, perchè ciò di cui ho bisogno ora è di essere tranquillizzata anche se non chiedo false speranze ma solo cosa ne pensa chi sicuramente ne sà più di me.
Vi ringrazio in anticipo per la gentile risposta che vorrete darmi.
Cordiali Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le Pz
come sapra' l'orticaria ha una eziologia(cioe' una causa) multifattoriale.Gli allergeni possono essre fuori o dentro l'organismo,possono essere farmaci,cibi,piante cosi'come spine irritative dovute a infiammazioni,malattie generali,etc. ma anche caldo,freddo e numerosi altri fattori.Non ultimo il grande capitolo delle orticarie nervose,che il mio vecchio ,defunto maestro considerava predominanti.Pensi che ho personalmente visto l'insorgenza della eruzione di ponfi in un paziente allergico alle rose quando per prova gli abbiamo portato una rosa finta ,di stoffa,perfettamente imitata!
Comunque esistono validi farmaci antistaminici di ultima generazione,nonche' a seconda delle risultanze degli esami ,altre sostanze attive .
Pero' non si puo' escludere una autorisoluzione.
Se fosse possibile cambiare ambiente (di vita,lavorativo)sarebbe auspicabile,ma verosimilmente improbabile....
Cerchi di vivere piu' normalmente possibile,non sottovaluti il fattore stress!
I migliori auguri
[#2] dopo  
Dr.ssa Emanuela Di Lella
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Purtroppo non possiamo prevedere quanto possa durare un'orticaria cronica, settimane, mesi o anche anni! Il fatto che abbia eseguito tutta la serie di accertamenti e che questi siano risultati tutti nella norma fa porre diagnosi di orticaria cronica idiopatica. Forse a scatenarla potrebbe essere stato il processo infiammatorio a livello renale, riferendo che le coliche hanno immediatamente preceduto i primi pomfi...
ma probabilmente eri già predisposto ad avere l'orticaria, visto che tua madre ha presentato lo stesso problema.
Sarei curiosa di sapere se hai allergie a pollini o se la tua orticaria si aggrava con l'assunzione di particolari alimenti. Sarebbe utile eseguire un test intradermico con siero autologo per valutare una possibile patogenesi autoimmune (ASST: autologous serum skin test)della tua orticaria, anche se il risultato di questo test, se positivo, richiede conferma con analisi del sangue. Sono del parere che solo in soggetti predisposti l'orticaria potrebbe essere causata dallo STRESS... altrimenti dovremmo tutti esserne affetti! Sicuramente una situazione stressante può aggravare l'orticaria e/o cronicizzarla. Desloratadina e levocetirizina sono i nuovi antistaminici disponibili in commercio, ma non pensare che la terapia dell'orticaria sia così semplice: ogni paziente è a sè e necessita di una terapia personalizzata e in caso di orticaria cronica idiopatica (idiopatica=senza altre malattie concomitanti!)deve essere abbastanza prolungata nel tempo...ma questo deve essere deciso in base ad una visita approfondita e allo studio delle analisi consigliate dal dermato-allergologo. Il mio consiglio è quindi di rivolgerti ad un dermatologo che lavora in un centro di Dermatologia Allergologica, dove cioè l'orticaria è "pane quotidiano". L'esperienza insegna!
Dr. Emanuela Di Lella
[#3] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2003
Gent.ma Dott.ssa Di Lella ho letto la Sua risposta e la ringrazio.
Non ho mai sofferto di allergie a pollini ne ad alcun alimento in particolare e nessuno della mia famiglia soffre ne ha sofferto di disturbi allergici.
Posso dirle però che la mia orticaria tende a peggiorare durante i giorni del ciclo mestruale, penso di fare una visita ginecologica che non ho mai fatto anche se il mio dermatologo dice che è una cosa normale.
Comunque vorrei dirle questo, magari può essere di aiuto
a qualcun altro, che da circa un mese anche di più stò molto molto meglio con l'orticaria, da quando cioè ho iniziato a curare delle carie bruttissime ai denti.
Continuo a prendere lo Xyzal, ma finalmete ho ricominciato a fare una vita normale: mi sveglio con qualche ponfo, massimo 10 su tutto il corpo, e il giorno e la sera sono completamente libera.
Ho curato 4 denti e ne devo curare ancora 5 e forse togliere un dente del giudizio che non esce.
Non posso dire che la causa della mia orticaria sia questa, ma ci spero tanto tanto visto che sto molto molto bene da quando ho iniziato a curare i denti e preciso che anche a mia madre l'orticaria è scomparsa dopo aver anche lei tolto 2 denti del giuduzio che non le nascevano e stavano creando infezione.
Sarà tutta una coincidenza?
La ringrazio ancora.