Utente 213XXX
Salve dottori, scrivo con un po' di ansia addosso per la questione che segue: quando ero piccola, 10-12 anni, sono scivolata all'indietro battendo la testa sul pavimento . Ricordo che non sentii grosso dolore, peró sul momento mi si era annebbiata la vista, nel senso che ricordo nettamente che seguii mia madre nel suo lavoro e fuori ad un ufficio leggevo che tale ufficio chiudeva alle 3 del pomeriggio, mentre invece era scritto 13, quindi non vedevo tutto, ma l'immagine in certi punti era come coperta da un bagliore. Ad ogni modo il fenomeno fu temporaneo e mi duro' qualche ora. Ora sono passati quasi 20 anni e non ho mai avuto nessun problema, non ho mal di testa o altro, solo che da qualche mese, a volte quando appoggio la testa sul cuscino mi sembra di sentire una sorta di risentimento davvero minimo (a dire il vero), che peró se passo una mano in testa non percepisco, è solo se mi appoggio e non sempre. Cosí mi è tornato in mente questo evento e mi sono domandata se vi fosse una correlazione e se dovessi preoccuparmi. In realtà è passato molto tempo, questo non dovrebbe essere tranquillizzante? Spero in una vostra risposta, grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
GERACE (RC)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Si tranquillizzi! Non ci può essere alcuna relazione con quel trauma,tutto sommato banale, di 20 anni fa.
E poi che tipo di <risentimento> sarebbe quello che avverte appoggiando la testa sul cuscino?

Cordialmente
Giovanni Migliaccio,M.D.
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, la ringrazio molto per la sua risposta. Il risentimento che sento assomiglia ad un livido, ma è appunto un risentimento piú che un dolore, anzi direi un fastidio. Peró mi è comparso ad ottobre /novembre, e adesso ogni tanto quando appoggio la testa sul cuscino lo sento. All'inizio pensavo fosse un qualche reumatismo, altre volte quei dolori da teologen effluvio, ma è un fastidio come un livido. Dice che dovrei preoccuparmi? Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
GERACE (RC)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Direi di non preoccuparsi. E' corretto però che ne parli al Suo medico.
Giovanni Migliaccio,M.D.
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, la ringrazio molto per le sue risposte. Mi scusi se le faccio una ulteriore domanda: tenendo conto dei limiti del mezzo informatico, lei mi consiglia di parlarne col mio medico, quindi crede che potrebbe esserci qualche problema? Io sono molto preoccupata perché ho perso sia un mio prozio sia mio nonno a causa di una caduta che poi ha portato un veramente di sangue. Grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CATANIA (CT)
GERACE (RC)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
il consiglio di parlare con il Suo medico è per correttezza nei Suoi confronti perchè a distanza non è possibile fare diagnosi.
I sintomi da Lei riferiti non farebbero pensare a nulla di patologico, ma la mancanza di una visita-colloquio non ci permette di affermare anche ciò che è intuitivo.
Cordialmente
Giovanni Migliaccio,M.D.
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2011
Grazie infinite, dottore, per tutte le sue risposte. Lei è davvero gentile!