Queste sono le correlazioni significative a cui giunge uno studio, apparso in questi giorni su "Science" e scritto dallo stesso numeroso gruppo di ricercatori, molti della Uppsala University, che già aveva pubblicato recentemente su "Nature Genetics", una ricerca sulla correlazione diretta tra perdita del cromosoma Y e maggiori rischi di avere un cancro nei maschi.

 giovanniberetta_no-smoking

Sappiamo che le donne fumatrici rispetto ai maschi fumatori presentano, infatti, un rischio minore di avere un tumore.

Ora questa nuova ricerca sembrerebbe indicarci il perché di questa differenza di genere ipotizzando anche una prospettiva genetica.

I ricercatori hanno cercato di capire quali fattori fossero in gioco nella perdita del cromosoma Y, oltre al fumo, ad esempio alcool, diabete, alterazioni della pressione arteriosa, stili di vita ed altro.

giovanniberetta_Screen-Shot-2012-08-28-at-9.55.56-AM  

Per cercare di capire qualcosa sono stati così studiati ed analizzati le situazioni cliniche e gli stili di vita di oltre seimila uomini.

Si è così osservata che la perdita della Y era più marcata nei fumatori, che il fenomeno era dose dipendente, cioè i forti fumatori erano i più colpiti, ma che fortunatamente il processo era reversibile, cioè il problema della perdita interessava i fumatori attuali non quelli che avevano fumato in un lontano passato che invece mostravano una perdita della Y paragonabile a chi non aveva mai fumato.

giovanniberetta_541973574_stop_smoking_xlarge 

Nel lavoro presentato comunque gli studiosi non arrivano a conclusioni drastiche e ipotizzano che la perdita del cromosoma Y a livello delle cellule del sistema immunitario possa indebolire quest’ultime che diventerebbero meno attive nella loro funzione di controllo e di contrasto nei confronti delle cellule tumorali mutate; si ritorna così alla ipotesi, fatta anche nel precedente lavoro, che la perdita della Y non solo spiegherebbe la maggior insorgenza nei maschi di neoplasie ma anche perché i maschi vivono, in generale, meno delle signore.

Vista anche questa nuova ricerca il nostro consiglio finale rimane sempre questo: uomini non fumate!

 

Fonte:

Altre informazioni: