Attualmente per valutare la funzionalità renale dosiamo la creatinina insieme all'azotemia. Uno studio pubblicato da Jama Pediatrics ha stabilito che la creatinina e la cistatina C non sono equivalenti.

Mentre la creatinina tende a salire quando la funzionalità renale è alterata ed in fase già avanzata, la cistatina C è un marker più preciso e precoce di danno renale. Quest'ultima è una proteina presente in tutti i tessuti, i valori sono uguali per tutte le età, peso del soggetto e sesso (a partire però dal 1° anno di vita).

Altro vantaggio è rappresentato anche dalla scarsa influenza dei farmaci in uso nel paziente. Questi ricercatori della Yale School of Medicine hanno potuto valorizzare tali differenze su pazienti sottoposti ad interventi cardio-chirurgici.

 

Fonte:

Zappitelli M et al, Jama Pediatr 2015;DOI: 10.1001