Torna a Medicitalia.it oppure fai il LogIn     

Ultimi aggiornamenti da Medicitalia:

Feed RSS Dr. Roberto Pulcri

torna alle news
 

Aperto il primo Centro Ospedaliero di Medicina integrata

 Medicine non convenzionali - News generale del 04/12/2011 - 1639 visite

Dal mese di febbaio 2011, a Pitigliano in provincia di Grosseto, è attivo il primo Ospedale pubblico di Medicina Integrata. E' la prima volta in Italia che in un Ospedale pubblico vengono inserite la medicina Omeopatica, l'Agopuntura e la Fitoterapia.

Tutto questo è stato possibile grazie ad una legge Regionale della Toscana che ha voluto aprire un reparto Ospedaliero all'integrazione tra la medicina accademica e le medicine Complementari. Si tratta di un progetto ambizioso in cui sia nei reparti ospedalieri al letto del malato sia negli ambulatori è possibile sperimentare l'efficacia, la sicurezza e il possibile risparmio della spesa sanitaria applicando la terapia omeopatia, l'agopuntura e la fitoterapia.

Il Centro Ospedaliero di Medicina Integrata dell'Ospedale di Pitigliano, che fa parte della ASL9 di Grosseto, prevede di fornire un servizio sia assistenziale che di ricerca clinica per verificare la possibilità di offrire ai pazienti una consulenza integrata nell'ambito di alcune patologie diffuse nella popolazione come le malattie gastroenteriche, broncopolmonari, dermatologiche, allergiche, artroreumatiche, e nel dolore cronico. Inoltre l'integrazione viene anche inserita nella riabilitazione ortopedica e neurologica presso il presidio di medicina riabilitativa di Manciano.

Per accedere ai servizi di medicina integrata è sufficiente prenotare al CUP della ASL9 di Grosseto al nr.0564 483500.Ulteriori informazioni al centralino del Centro Ospedaliero di Medicina Integrata di Pitigliano 0564 618111, o via e-mail medicinaintegrata.pitigliano@usl9.toscana.it



Commenti alla news:
1. Dr. Luigi Laino il 04/12/2011 ha scritto:
Da abituale frequentatore del bellissimo borgo di Pitigliano, e da ormai "concittadino acquisito" faccio gli Auguri di buon lavoro ai Colleghi dell'Ospedale di Pitigliano, per questo esperimento che al di la' delle convinzioni e del dibattito scientifico, sono certo potrà essere utile ad essere ai cittadini, nella necessita' e nella ricerca della Salute.

Mi si permetta di estendere l'invito per i lettori, a visitare anche solo per una passeggiata o un fine settimana, un paese eletto fra i Borghi più belli d'Italia, che possiede tesori unici come le "Vie Cave" patrimonio Dell'Unesco, un centro storico attraente, oltre ad una cucina sana e dai sapori antichi e un panorama mozzafiato nel cuore della Maremma.

Cari Saluti
2. Dr. Lucio Piscitelli il 06/12/2011 ha scritto:
Nell'associarmi a Luigi per i complimentarmi con i Colleghi, devo però far presente che non si tratta della "prima volta in Italia che in un Ospedale pubblico", dal momento che nell'Ospedale in cui lavoro, è attiva da almeno quindici anni una U.O. di Omeopatia.

http://www.pagineblusanita.it/strutture-mediche-pubbliche/campania/asl-
3. Prof. Gino Santini il 01/02/2012 ha scritto:
E' sicuramente vero per l'attività ambulatoriale, ma qui omeopatia e agopuntura sono in reparto, al letto del malato. Credo proprio che sia un fatto storico per l'Italia.

Un saluto a tutti.

Aggiungi commento


Clicca qui per accedere con il tuo utente oppure registrati gratuitamente per commentare.

 

L'autore ha scelto le seguenti regole per commentare questa news:
O [commenti AMMESSI da parte dei professionisti iscritti]
O [commenti AMMESSI da parte degli utenti]


 

Condizioni di utilizzo
MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento, sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il medico curante. No al fai da te: affidati sempre al tuo medico di fiducia.

Autori e copyright
Per partecipare a Medicitalia ogni professionista invia la documentazione della propria abilitazione professionale.
Tutti i contenuti scientifici sono forniti dai professionisti iscritti.
E' vietata la riproduzione e la divulgazione, anche parziale, senza autorizzazione scritta.

Dichiarazione di conformità alle linee guida emanate dall'Ordine:
Il sottoscritto Dr. Roberto Pulcri dichiara che il messaggio informativo contenuto nel presente sito è diramato nel rispetto delle linee guida approvate dalla FNOMCeO inerenti l’applicazione degli artt. 55, 56 e 57 del Nuovo Codice di Deontologia Medica.