x

x

L'urea plasma si può curare naturalmente o con l omeopatia?

Difficoltà a prendere sonno? 👉Scopri i rimedi naturali più efficaci contro l'insonnia

L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Buonasera, da un anno soffro di infezioni vaginali e ancora non ho risolto.

È iniziato tutto con una vaginite...iniziai una lunga serie di antibiotici sino praticamente a qualche mese fa.

Da ciò che mi hanno detto i medici gli antibiotici mi hanno fatto venire altre infezioni...che ho curato e ora neanche ricordo il nome.

Mi è venuta l escherichia coli qualche mese fa...che ho fortunatamente risolto.

Mesi fa ripete i pure il millesimo tampone dato che avevo ancora bruciori quando finisco di urinare e a volte capita anche di aver fastidio quando trattengono un po l urina.
Risultó l urea plasma che non ho ancora curato perche vorrei evitare di prendere ancora antibiotici... E mi affidati invece alla ginecologa che mi ha prescritto il farmaco "respecta" da prendere i primi 15giorni del mese per 6mesi ma ho fatto solo un mese perché son stata poi malissimo un mese fa con dolori lancinanti all addome e reni tanto che non riuscivo ne a star seduta, ne a camminare e mi stato prescritto cystoman1000 che mi ha fatto molto bene.

Dalla visita mi hanno consigliato di fare l urinocultura che però ha dato esito negativo.

Comunque alla fine dovevo fare un altro tampone vaginale (perche ho appunto fastidio come finisco di urinare) e per vedere se era passato l urea plasma emerso mesi fa ma purtroppo con questo coronavirus mi hanno avvisato dall ospedale di richiamare perché l hanno annullato.

Son molto preoccupata...vorrei sapere se secondo voi potrebbe essere grave o meno.

Grazie
[#1]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta
Gentile ragazza,
capisco , per lunga esperienza , il suo stato di disperazione .
Purtroppo le infezioni del tratto genitourinario ,particolarmente nella donna , rappresentano situazioni complesse con difficile ritorno al benessere antecedente , molto frustranti e con un pesante impatto negativo sulla qualita' di vita.
L' uso di antibiotici , spesso assolutamente necessari per stroncare infezioni non altrimenti aggredibili e che potrebbero diffondersi ad organi vicini, determina uno sconvolgimento della flora batterica locale facilitando l'emergere di altre specie batteriche o fungine patogene.
Vista la particolare situazione attuale , in attesa di eseguire un nuovo tampone ,estremamente utile per una valutazione oggettiva della situazione, penso possa esserle utile proseguire con l' ultimo prodotto che le ha dato buoni risultati , magari integrandolo con l' uso costante di prebiotici e probiotici per cercare di migliorare la flora batterica non solo a livello vaginale , ma anche intestinale.
Tenga conto che il buono stato del microbiota intestinale e' fondamentale per cercare di ristabilire anche l'equilibrio vaginale.
Non ultimi sono importanti la dieta adeguata e un eventuale controllo del partner.
Se desidera, data la complessita' e il protrarsi della patologia, puo' tenermi informato circa l'evolversi della situazione.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie del consulto..ma per la dieta cosa mi consiglia di mangiare ? Ci son degli alimenti che mi fanno maggiormente bene?
Le faró sapere poi in seguito come vá.
[#3]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta
Gentile ragazza,
in linea generale posso riassumere dicendo che sono consigliati tutti gli alimenti ricchi di fibre, quindi verdura e frutta (quest'ultima purchè con pochi zuccheri) per migliorare l'equilibrio della flora batterica intestinale.
I vegetali contengono in media molta inulina che rappresenta il substrato ottimale per un buon microbiota intestinale.
Vanno invece ridotti gli zuccheri semplici e comunque tutti i carboidrati.
Va inoltre assicurata una buona idratazione.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera...ho di nuovo preso come congliato da lei cystoman1000 e ora sto assumendo due volte al giorno i multibiotics della nutrizing .
Mi sembra di notare dei miglioramenti, ossia mi capita forse un po meno di aver bruciori dopo che finisco di urinare (o semplicemente in base a dei movimenti).
Vorrei sparissero del tutto e mi chiedo se li devo associare a qualcosa in particolare...perché mi vengono ogni tanto e non sempre ?
Grazie
[#5]
Attivo dal 2020 al 2022
Psichiatra, Medico di medicina generale, Perfezionato in medicine non convenzionali, Sessuologo, Psicoterapeuta
Se ha notato dei miglioramenti sensibili, direi che la strada è buona e proverei a proseguire ancora per qualche giorno.
Cordiali saluti
Piergiorgio Biondani.

Il Covid-19 è la malattia infettiva respiratoria che deriva dal SARS-CoV-2, un nuovo coronavirus scoperto nel 2019: sintomi, cura, prevenzione e complicanze.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio