La fertilità dipende della lunghezza degli spermatozoi!

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 19 dicembre 2012

Un ultimo studio, pubblicato ora su “Human Reproduction” da un gruppo di ricercatori della Brown University in Rhode Island, ci indicherebbe che una lunghezza totale “omogenea” degli spermatozoi, più che le sole dimensioni della testa, potrebbe essere il fattore decisivo e capace di portare lo spermatozoo a ben fertilizzare un ovocita.

Lo studio in questione ci indicherebbe che una certa “omogeneità”, soprattutto nel parametro "lunghezza degli spermatozoi", presenti in un eiaculato, proverebbe una migliore “qualità”, cioè un più alto numero di spermatozoi fertili.

Spermatozoi all'attacco
Spermatozoi in vista dell'ovocita

James Mossman, uno dei ricercatori, che hanno sviluppato il lavoro in questione, sosterebbe che, quando si hanno problemi di fertilità, “Il testicolo è come fosse una fabbrica che sforna prodotti di dimensioni non compatibili e quindi eiaculare spermatozoi di diverse lunghezze potrebbe costituire un problema per la regolare fertilità di un uomo”.

Lo studio ha esaminato lo sperma di centro tre uomini, valutati perché coinvolti in un problema di infertilità di coppia; già questo dato potrebbe costituire una critica alla ricerca perchè non è stata indagata anche una popolazione maschile generale.

In sintesi estrema possiamo dire che i ricercatori avrebbero comunque dimostrato una correlazione significativamente positiva tra liquidi seminali con maggior numero di spermatozoi a “lunghezze variabili” e una maggiore percentuale di spermatozoi a minor velocità, cioè che non sanno “nuotare bene”, mentre quanto più bassa è la "variabilità" della lunghezza totale degli spermatozoi tanto più alta sembra essere la percentuale di spermatozoi normomobili.

Misurare la lunghezza degli spermatozoi è utile? Ai posteri l’ardua sentenza!

 

Fonte:

http://humrep.oxfordjournals.org/content/early/2012/10/28/humrep.des382.abstract

Altre informazioni sul tema:

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-e-realta-sul-maschio-infertile.html

https://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-e-fertilita-maschile.html .

 

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

0 commenti

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche spermatozoi 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati