Aumento della viscosità, globuli bianchi nel liquido seminale, infertilità

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 12 ottobre 2013

Queste correlazioni cliniche sembrano essere state ancora una volta osservate in un recente lavoro, condotto da alcuni ricercatori sudafricani della Facoltà di Scienze della Salute della Stellenbosch University di Tygerberg e pubblicato sulla rivista Andrologia.

Sappiamo che uomini che hanno un liquido seminale con una non perfetta motilità, chiamata in “medichese” astenozoospermia, presentano spesso un aumento anche della viscosità e un numero di globuli bianchi o leucociti (superiore al milione per ml), in "medichese" definita come leucocitospermia, sempre nel loro liquido seminale. 

giovanniberetta_F3.medium.gif
Leucociti - Globuli bianchi

Sono stati studiati 200 uomini, divisi in due gruppi: 162 con problemi di fertilità, visti presso l'Unità di Biologia della Riproduzione dell’Università sudafricana, e 38 donatori di liquido seminale.

La viscosità è stata valutata con un metodo quantitativo, utilizzando un’unità di misura più precisa, determinata attraverso il rapporto tra la viscosità e la densità di un fluido, unità “complessa” chiamata centiPoise (cP), mentre i leucociti sono stati identificati con un metodo istochimico cioè attraverso la determinazione di un enzima, la perossidasi leucocitaria, che troviamo appunto nei globuli bianchi.

giovanniberetta_MI_Image_2005
Spermatozoi normali

Il lavoro mostra come, utilizzando metodi di determinazione più attendibili, la viscosità, misurata in cP, è significativamente più alta nel gruppo di uomini che hanno una netta positività per la presenza di perossidasi leucocitaria e naturalmente questi valori più alti li troviamo nel gruppo di uomini che lamentano una difficoltà ad avere un figlio.

Il lavoro in questione purtroppo non va oltre e non fa altre correlazioni tra l’aumento della viscosità, dei globuli bianchi e un’eventuale presenza di un’infiammazione od infezione delle vie uro-seminali.

 

Fontehttps://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24007306

 

Altre informazionihttps://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-e-realta-sul-maschio-infertile.htmlMiti-e-realta-sul-maschio-infertile

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

3 commenti

#3
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Ultima conferma di quanto riportato nella news e` pure un lavoro, ora presentato a Boston all'annuale Meeting dell'American Society for Reproductive Medicine: "Leukospermia predicts rate of sperm degredation", condotto da alcuni ricercatori della Andrology ReproSource della Harvard Medical School.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche infertilità 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa

Contenuti correlati