Impotenza: attenzione ai falsi rimedi naturali!

Dr. Giovanni BerettaData pubblicazione: 26 febbraio 2014

Questo è il grido di allarme lanciato da uno studio di un gruppo di ricercatori olandesi, recentemente pubblicato su Food Additives & Contaminants, che si sono presi la briga di analizzare il reale contenuto di alcuni prodotti, dichiarati come rimedi naturali contro l’impotenza e che avrebbero dovuto essere, secondo le etichette presentate, solo a base di erbe, cioè integratori alimentari.

giovanniberetta_1916[1]
Prodotti e medicine varie

Sono stati presi in considerazione settantatré prodotti, che avrebbero dovuto essere esclusivamente a base di estratti vegetali e noti per aumentare le prestazioni sessuali maschili, quindi "sostanze naturali”.

Questi prodotti sono stati campionati dal 2003 fino al 2012 e in ben ventitrè di questi sono stati identificati concentrazioni varie e significative di Inibitori delle Fosfodiesterasi di tipo 5, cioè Sildenafil (Viagra), Tadalafil (Cialis) e Vardenafil (Levitra), sostanze che non erano state assolutamente riportate nelle etichette che presentavano il prodotto in vendita.

giovanniberetta_Copia di Tadalafil
Molecola di Tadalafil (Cialis)

Diciotto dei ventitré prodotti truffaldini avevano dosaggi non secondari d’Inibitori delle Fosfodiesterasi e quindi erano potenzialmente capaci di determinare tutti i possibili effetti collaterali negativi, a volte anche importanti e pericolosi, che possono essere scatenati da questa classe di farmaci.

Consumatori, uomini distratti, state quindi attenti all’uso facile ed indiscriminato di prodotti, presentati come "estratti naturali" e quindi, per questo motivo, a volte, cioè quasi sempre, erroneamente considerati innocui e privi di qualsiasi effetto collaterale; sempre, anche per questi prodotti, è bene fare riferimento al proprio medico di fiducia, al proprio andrologo di riferimento e non fare di testa propria; l’autoprescrizione è sempre, a prescindere, pericolosa per la propria salute, soprattutto se il farmaco non ha un'origine sicura e certificata.

 

Fonte: http://www.tandfonline.com/doi/abs/10.1080/19440049.2013.848294

 

Altre informazioni utili:

Autore

giovanniberetta
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso Università di Milano.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Firenze tesserino n° 12069.

10 commenti

#1
Dr. Giulio Biagiotti
Dr. Giulio Biagiotti

Ben scritto, Giovanni!
se posso aggiungerei un paio di considerazioni.
La prima è che se è vero che l'analisi dei prodotti ha verificato la presenza delle molecole citate perché riconosciute per tali si tratta di una discreta truffa ai danni del consumatore.
La seconda è che integratori o no, è sempre bene che il consumatore scelga prodotti controllati meglio se verificati da medico possibilmente esperto in medicina naturale.
buon lavoro.

#2
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Caro Giulio,
le tue sono osservazioni tutte condivisibili.
Un caro saluto.

#5
Utente 283XXX
Utente 283XXX

Volevo chiedere...il ginseng rosso coreano come afrodisiaco...dosi e x quanto tempo?

#7
Utente 283XXX
Utente 283XXX

Dottore,io sto assumendo ginseng rosso coreano 2 capsule al giorno da 900 mg ciascuna...va bene la dose o devo aumentare?A giorni finisco il mese di assunzione e ho acquistato x un altro mese.

#8
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Segua semplicemente ed attentamente tutte le indicazioni ricevute in diretta dal suo andrologo di fiducia.

#9
Utente 283XXX
Utente 283XXX

Dottore,è un paio di anni che lo prendo senza che me lo ha detto il dottore,prima ne prendevo una al giorno adesso è da 1 mese ne prendo 2 al giorno da 900 mg l'una,prendo il ginseng x un paio di mesi e poi faccio una pausa di 1 mese o 2 e poi lo riprendo.a volte faccio una pausa anche di 3 mesi. Comunque quando lo prendo sento benefici del tipo che sento meno la stanchezza. io ogni tanto prendo anche il permixon perche ho un pò di prostatite. Il permixon lo prendo x 2 mesi una capsula alla sera un paio di volte l'anno. il ginseng non mi da effetti collaterali.

#10
Dr. Giovanni Beretta
Dr. Giovanni Beretta

Bene , il consiglio rimane sempre quello di seguire attentamente tutte le indicazioni ricevute in diretta dal suo andrologo di fiducia.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche impotenza 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Andrologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati