Angiomi infantili: propanololo efficace nel 98% dei casi

Dr. Luigi LainoData pubblicazione: 05 ottobre 2013

Si riporta un interessante studio metanalitico che valuta utilizzando i dati attinti da medline e da cochrane database, tutti i casi descritti in letteratura dal primo, pubblicato nel 2008 al 2012.

Si tratta di 41 studi scientifici e di 1.264 pazienti pediatrici affetti da emangioma infantile.

La media d'età dei pazienti e' di 6,6 mesi di vita; il farmaco è stato somminostrato a dosaggi di poco superiori ai 2 mg/kg die e per la durata di circa 6 mesi.

I risultati hanno stabilito che il propanololo (un beta bloccante usato nelle terapie antipertensive) si è dimostrato significativamente attivo nella riduzione e nella scomparsa degli angiomi al 98%.

371 sono stati gli effetti indesiderati comuni, come cambiamenti nel sonno ed acrocianosi. Rari altri eventi come ipoglicemia, ipotensione e bradicardia.

Questo studio dimostra l'altissima efficacia del propanololo nel trattamento degli emangiomi infantili Nei casi selezionati ed eleggibili. Raccomandiamo sempre il controllo dermatologico prima durante e dopo terapia. 

 

Fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23405852

 

Autore

luigilaino
Dr. Luigi Laino Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2000 presso UNIVERSITA' LA SAPIENZA di ROMA.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Roma tesserino n° 50938.

4 commenti

#1
Utente 319XXX
Utente 319XXX

Gentile dottore ma si parla di terapia farmacologica (iniezioni- capsule) o pomate locali? e potrebbe valere anche per gli adulti sui cosiddetti angiomi rubino?

#2
Dr. Luigi Laino
Dr. Luigi Laino

Si parla di assunzione per os (via orale) e di emangiomi infantili.
Gli angiomi rubino degli adulti si eliminano facilmente con il laser vascolare.
Cari saluti

#3
Dr. Lorenzo Giacchetti
Dr. Lorenzo Giacchetti

Caro collega,
Grazie per la review.
Aggiungo che il trattamento e'tanto più efficace quanto iniziato precocemente e comunque prima dei sei mesi di vita.
374 casi di effetti collaterali anche se lievi non è poco sono più di un quarto dei casi.
Consiglio sempre di iniziare la terapia per via orale in ambiente protetto ospedaliero per le prime 24 ore per monitorare eventuali effetti di instabilità emodinamica, come consigliano la maggior parte delle linee guida.
Consiglio inoltre di utilizzare questa terapia solo se emangiomi piuttosto grandi o in sedi delicate come per esempio vicino agli occhi. La maggior parte degli emangiomi neonatali regredisce spontaneamente e pertanto non necessità di una terapia alcuna.
In svizzera stiamo avendo una buona risposta con l utilizzo del propanololo per uso topico in pomata che avrebbe meno effetti sistemici. Non so cosa ne pensi.
Cari saluti
Lorenzo giacchetti

#4
Utente 427XXX
Utente 427XXX

Salve a tutti. Sono Angelo e vi scrivo perchè vorrei avere un chiarimento circa la differenza tra angiomi ed emangiomi. Su www.emangioma.net ho trovato molte info a riguardo, ma vorrei alcune info anche da genitori che hanno già curato il problema. Grazie veramente di cuore

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Dermatologia e venereologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio