Balotelli operato per la miopia

Dr. Antonio PascottoData pubblicazione: 07 settembre 2012Ultimo aggiornamento: 16 novembre 2016

Lunedì scorso anche Mario Balotelli si è sottoposto a trattamento LASIK, l'operazione per eliminare la dipendenza da occhiali e lenti a contatto. L'attaccante della nostra Nazionale era miope ed ha indossato le lenti a contatto per anni, ma ultimamente ne era diventato intollerante e un recente episodio di congiuntivite reattiva gli aveva impedito di partecipare all'amichevole con l'Inghilterra del mese scorso.

Ecco l'esperienza che ha potuto vivere Balotelli, rivista attraverso la testimonianza che ha rilasciato un nostro paziente dopo pochi giorni dall'operazione:

"Lunedi mi presento a Roma, calmissimo, attendo un po' nella sala d'attesa. Si comincia facendomi qualche esame agli occhi, poco dopo inizia l'intervento, che dura poco. Sempre nessuna ansia e mi sento calmo fino alla fine. Nessun dolore durante l'intervento. Si vede ben poco, solo il ferretto per alzare il flap si intravede.

Dopo, vista annebbiata e leggero bruciore per le successive 4/5 ore.

Arrivato a casa, metto i colliri prescritti. La sera gia vedo, bene ma con aloni sfocati intorno alle cose, con leggero fastidio, come quando si portano le lentine per troppo tempo.

Martedì, al risveglio, mi dà fastidio la luce e mi accorgo che vedo non benissimo, col sinistro vedo meglio del destro, sicuramente perche al destro mi mancava di più. Il bruciore è sparito, la sera solo fastidio alle luci.

Mercoledì, al risveglio ci vedo bene, col destro e col sinistro mi sembra di vedere uguale, nessun fastidio alle luci, solo mi rendo conto di un alone intorno alle luci tipo lampioni, led delle cose in casa.

Giovedì stessa cosa.

Oggi, venerdi, stessa cosa, vedo bene, fastidi zero, solo questo leggero alone intorno alle luci, che diventa sempre meno percepibile.

Lunedì visita dal mio dottore, che ringrazio per la massima professionalità."

Trattamento LASIK

Anche l'operazione di Super Mario ha avuto successo: vede già bene (al punto che il giorno dopo ha chiesto se poteva guidare) e fra una decina di giorni potrà anche tornare a giocare a livello agonistico.

Autore

antoniopascotto
Dr. Antonio Pascotto Oculista

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1994 presso Università degli Studi di Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 27245.

27 commenti

#1
Dr. Carlo Orione
Dr. Carlo Orione

Bell'articolo Antonio. Leggendo le impressioni di quel paziente si capisce come ormai la tecnica LASIK o Femtolasik sia la prima scelta per risolvere i problemi refrattivi e togliere gli occhiali.

#2
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Grazie Carlo,

Sono d'accordo con te: sono soluzioni che offrono sempre maggiori soddisfazioni e con sempre maggiore sicurezza.

Stammi bene!

#3
Dr. Enzo Di Iorio
Dr. Enzo Di Iorio

Io anche ho eseguito l'intervento per la correzione della miopia.
L'ho fatto nel 2008, utilizzarono il laser ad eccimeri.
Ricordo 3 giorni post-operatori d'inferno con lacrimazione fotofobia e sensazione di corpo estraneo. Poi i sintomi passarono ma per riacquistare una visione nitida occorse circa un mesetto (forse qualcosa di più) durante il quale vedevo le cose come attraverso un vetro smerigliato. Per fortuna che ho fatto un occhio per volta altrimenti sarei stato "inabile" per un bel pò.
Un'altra cosa che ricordo e che, durante il periodo di guarigione, la mattina vedevo meglio della sera, nel corso della giornata cioè l'acuità visiva andava diminuendo.
Evidentemente qualcosa è cambiato nel tipo di intervento se Balotelli il giorno dopo ha chiesto se poteva guidare.
Comunque sia oggi vedo perfettamente e rifarei mille volte l'intervento con annessi e connessi.
Farsi la doccia la mattina e poter vedere nitidamente le dita dei piedi è una sensazione impagabile che val bene un pò di sofferenza.
Ciao a tutti

#4
Dr. Carlo Orione
Dr. Carlo Orione

Sei stato operato con la vecchia tecnica PRK che dava questi problemi, con la tecnica LASIK o FEMTOLASIK la ripresa è immediata.
Ciao

#5
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Povero Balotelli.. c'è cascato anche lui, prevedo carriera finita o irrimediabilmente compromessa..

La Lasik specialmente è un procedimento chirurgico criminale e concettualmente sbagliato:
alzare un lembo d'occhio, puntarci il laser trattando una zona di cornea che sarà sempre troppo piccola per garantire una vista adeguata(ricordo che le lenti a contatto hanno diametro di 11/12mm.. ci sarà un motivo?!), infine riappoggiarlo..

Chi ha autorizzato queste operazioni in Italia e nel Mondo dovrebbe farsi un esame di coscienza non credete ?

#6
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Abbiamo eserciti di pazienti felicissimi per il risultato ottenuto, contenti per poter vivere liberamente la propria vita.

Se lo faccia Lei un esame di coscienza: oggi Balotelli non potrebbe più giocare a pallone perché è diventato intollerante alle lenti a contatto. La lasik dà a lui, come a tante altre persone, la possibilità di vivere godendo di una buona visione naturale. Noi non abbiamo bisogno della conferma del risultato dell'operazione di Balotelli: da medici, ci basiamo sui dati delle nostre analisi statistiche, che sono ben più seri del Suo qualunquistico commento denigratorio, privo di fondamento.

La Lasik è un intervento serio ma, affidato alle giuste mani ed affrontato con la dovuta competenza, può cambiare in meglio la vita di tutti coloro che hanno voglia di farlo. Oltre al calciatore citato, l'hanno fatto prima di lui tanti altri calciatori e personaggi pubblici, fra i quali non risulta pubblicamente uno solo che se ne sia pentito. Con ciò non voglio dire che non vi siano casi che si siano complicati, ma sono una minoranza così esigua da essere quasi irrilevante, anche se i nostri sforzi mirano a rendere vicino allo zero assoluto il rischio di complicanze.

A risentirci al prossimo gol di Balotelli!

#7
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Da quanto ne so durante l'intervista, l'oculista che lo ha operato ha parlato di tecnica PRK.

#8
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

La stampa parla ovunque di Lasik. D'altra parte, uno come Balotelli non si sarebbe potuto permettere una convalescenza lunga come quella richiesta dalla PRK...

#9
Utente 267XXX
Utente 267XXX

ma ne è certo?? io ho prorio sentito si sia trattato di PRK customizzato. Comunque sia son sicura che il medico che l'ha operato abbia scelto la soluzione migliore per Super Mario!







#10
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

La PRK customizzata offre comunque ottimi risultati ma, se è così, aspetteremo qualche giorno in più per rivedere Super Mario in forma!

Saluti!

#11
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Salve dottore,
scusi la mia veemenza ma io ho fatto la Lasik nel 2006 da un medico(primario) pure abbastanza noto che ..diciamo così.. si è "dimenticato" di tener conto del diametro pupillare(le mie sono di quasi 8mm) e mi ha trattato una zona ottica di(a suo dire) 5,5/6,5mm

Non c'è prezzo per quel che si passa nei primi 5 mesi(Lasik).. sembra di aver la colla negli occhi.. certi giorni volevo quasi strapparmeli via.

Oh certo la Lasik cambia la vita..
risultato dopo 6 anni:
-5 mesi di convalescenza post-Lasik(ho perso il lavoro che facevo)
-non c'è stato un solo giorno in cui sia stato in grado di uscire senza correzione ottica(occhiali o lac)
-ma soprattutto gli occhi sembrano più pesanti, non respirano, hanno perso la loro naturalezza

Ovviamente questa è la mia personale esperienza, ma tra i personaggi famosi come non citare:
Fabrizio Frizzi
Rocco Papaleo
Amedeo Goria
Mike Bongiorno(intervento Lasik 6 mesi prima del decesso)
[..]

#12
Dr. Carlo Orione
Dr. Carlo Orione

Qualsiasi tipo di intervento chirurgico se viene eseguito male procura dei problemi.
Mio figlio è andato in Coma in seguito ad un intervento per appendicite a causa di un errore dell'anestesista.
Non per questo tipo di intervento non deve essere eseguito.

#13
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Caro utente,

I nostri sforzi devono far sì che eventi come quello occorso a Lei non possano più ripetersi, e noi dobbiamo far tesoro di queste informazioni per non abbassare mai la guardia, per avere sempre il massimo rispetto degli occhi dei nostri pazienti e per migliorare sempre più i risultati e la sicurezza dell'intervento. La lasik è oggi diventata Femtolasik proprio per consentire a noi oculisti di avere il pieno controllo delle nostre azioni e per aumentare ulteriormente la precisione dei risultati. Se però non integriamo i miglioramenti tecnologici con la giusta preparazione tecnica e con una coscienziosa onestà professionale, potremo sempre correre il rischio di avere eventi avversi che, in ogni caso, non potranno mai raggiungere lo zero assoluto.

PS - Che Mike Bongiorno si sia sottoposto a lasik sei mesi prima di morire, ad 80 anni suonati, mi sembra inverosimile, ma sarebbe un ulteriore prova della "fiducia" che si può avere verso questo tipo di intervento.

Saluti!

#14
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Si anche MikeBongiorno ha fatto l'intervento.. se si cerca bene in rete forse si trova ancora la notizia da qualche parte.

Comunque essendo io un eterno ottimista le chiedo Dottore:
nel mio caso(zona ottica piccola rispetto a diametro pupillare) che rimedi ci posson essere?
Aggiungo che tranne questo tecnicamente il mio intervento è comunque andato bene.

#15
Dr. Carlo Orione
Dr. Carlo Orione

Restringere il diametro pupillare con un collirio apposito. Ha provato?

#16
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Il rimedio proposto da Carlo potrebbe essere l'uovo di Colombo ma, volendo, credo si possa valutare la possibilità di ampliare la zona ottica con un trattamento personalizzato. Ovviamente, bisogna avere fiducia nella tecnica e nel medico che gliela propone... ;-)

#17
Utente 267XXX
Utente 267XXX

1)Per il collirio ho sempre avuto paura che preso una volta crei assuefazione/sensibilizzazione e ho letto che alla lunga può esser dannoso.. vi risulta ?

2)Nella Lasik credevo non si potesse "ritoccare" a causa del lembo già alzato/abbassato..?

#18
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

1. Dipende dal prodotto. Ci sono pazienti che lo utilizzano da molti anni, senza avere il benché minimo problema. Oltretutto, provare per pochi giorni non Le costerebbe nulla, potrebbe almeno utilizzarlo come "riserva" per avere meno fastidi quando ne sente di più il bisogno.

2. Assolutamente no. Anche dopo la lasik, ed anche a distanza di anni, è possibile eseguure un ritocco. Talvolta, c'è l'opportunità di eseguire una PRK su un occhio operato precedentemente con lasik.

#19
Utente 167XXX
Utente 167XXX

Potrei domandare da chi è stato operato Balotelli?
Grazie

#21
Utente 167XXX
Utente 167XXX

Era solo per curiosità, dr Pascotto ;-)

#24
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Dunque vorrei provare questo collirio restringente
Qual'è il migliore per iniziare secondo voi che alla lunga non dia problemi ?
-spero possiate fare il nome-

#25
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Ci spiace,

Non è possibile fare il nome e non è possibile prescrivere il prodotto senza aver prima verificato le condizioni cliniche dei Suoi occhi.

Buona giornata!

#26
Utente 267XXX
Utente 267XXX

Dr Pascotto quindi se ho capito una Prk su una Lasik è possibile ?
Ma il lembo della Lasik verrebbe tolto permettendo così una zona ottica ampia ? (sarebbe una buona soluzione dato che la questione lembo è quella più fastidiosa)

grazie

#27
Dr. Antonio Pascotto
Dr. Antonio Pascotto

Si, è possibile eseguire una PRK dopo alcuni anni dall'intervento di Lasik. Il lembo non viene rimosso né sollevato: si agisce semplicemente sulla superficie corneale, indipendentemente dall'ampiezza della zona ottica richiesta per il ritrattamento.

Mi scusi per il ritardo della risposta...

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa