Occhio secco: novità terapeutiche dall'Australia

Dr. Luigi MarinoData pubblicazione: 17 marzo 2020

La Therapeutic Goods Administration australiana ha appena approvato un nuovo farmaco immunosoppressore per la terapia dell'occhio secco da moderato a grave.

Il Cequa (ciclosporina 900 microgrammi / mL) è ora il primo immunosoppressore approvato dalla TGA (Therapeutic Goods Administration) con l’indicazione di aumentare la produzione di lacrime nei pazienti tti in cui l'uso precedente di sole lacrime artificiali non è stato affatto sufficiente.

La terapia per via locale agisce riducendo l'infiammazione cronica tipica dell’occhio secco e facendo aumentare la produzione lacrimale, garantendo una migliore lubrificazione degli occhi, con una goccia somministrata all'occhio interessato due volte al giorno, a distanza di circa 12 ore.

 

Gli studi scientifici internazionali hanno dimostrato che l'occhio secco è una malattia diffusa e complessa che compromette in modo significativo la visione, la qualità della vita e la produttività lavorativa.

La gestione della malattia è complicata dalla sua eziologia multifattoriale, va fatta da specialisti oculisti molto esperi di questa materia.

I sintomi sono: disagio, disturbi visivi, bruciore, bruciore, bruciore, sensazione di corpo estraneo, lacrimazione, affaticamento oculare, arrossamento, sensibilità alla luce e secchezza oculare cronica.

La sindrome da alterazione del film lacrimale (occhio secco o cherato-congiuntivite sicca) sta diventando sempre più comune nei pazienti più giovani, a causa del tempo, spesso esagerato, che trascorrono di fronte a schermi digitali.

L'esposizione in ambiente lavorativo a aria condizionata, ventilatori a soffitto e sistemi di riscaldamento ad aria forzata riduce sempre l'umidità e aggrava l'evaporazione del film lacrimale, causando tutti i sintomi della secchezza oculare.

Fonte: https://www.mivision.com.au/2020/03/cequa-for-dry-eye-disease-achieves-tga-approval/

Autore

luigimarino
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso Università degli Studi di FIRENZE.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Milano tesserino n° 35175.

1 commenti

#1
Utente 104XXX
Utente 104XXX

Buongiorno questo tipo di ciclosporina quando potrà essere usata in Italia?

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche occhio secco 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Oculistica?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio

Contenuti correlati