Truffa romantica o truffa del principe azzurro: cosa accade nella psiche delle donne

Dr. Francesco Saverio RuggieroData pubblicazione: 01 febbraio 2017Ultimo aggiornamento: 07 febbraio 2017

Le truffe romantiche sono un nuovo modo di truffare donne sole attraverso internet.

Organizzazioni criminali estere contattano donne sole, si inizia con un saluto di uno sconosciuto per continuar con messaggi e telefonate che cercano di aumentare la conoscenza e che possono giungere a promesse di matrimonio.

Lo scopo principale è quello di carpire la fiducia di queste donne per poter poi chiedere denaro, con richieste più o meno verosimili.

 

truffe-romantiche

 

Lo schema è sempre lo stesso.

Coinvolgere sentimentalmente la vittima e per poter poi chiedere il denaro necessario per risolvere un problema contingente, o anche lo sblocco di altro denaro oppure l'acquisto del biglietto aereo per arrivare in Italia.
Tutti questi uomini vengono presentati con foto rubate dal web o di personaggi famosi esteri, per l'Italia, italiani per le donne estere, oppure utilizano foto rubate da altri profili.

La verità viene fuori quando le donne si accorgono che sono state raggirate della maggior parte del denaro disponibile e le signore coinvolte non possono più rispondere alle richieste di denaro in modo puntuale come precedentemente fatto.
Inizia così la disperazione per quanto accaduto ma spesso anche una ricerca spasmodica dei luoghi descritti dai loro corteggiatori pur di trovare un legame con quanto raccontato e promesso.

 

Perchè queste donne cedono alle promesse di questi uomini? Cosa accade nella loro psiche?

In verità tutto parte dal gioco psicologico che viene messo in atto dai truffatori che lusingano queste donne in maniera inverosimile, fiabesca e questo è il motivo per cui questa truffa prende nome anche dal Principe Azzurro, l'uomo che sin da bambina tutte le donne sognano di incontrare che, dapprima rappresentato dal padre, viene idealizzato continuamente con ogni uomo che le fa sentire bene.

Una volta carpita la fiducia il resto viene da sè ed è poi facile riuscire a truffare queste donne che vedono solo il Principe Azzurro nel loro reale carnefice.

La negazione, per cui la volontà di non credere che sia accaduto davvero o di credere che ci sia stato un contrattempo, è la reazione immediata più comune. Ad essa si aggiungono frustrazione, depressione, sentimenti di inutilità fino a poter giungere a pensieri suicidari.

La soluzione più utile ed immediata è di rivolgersi alle associazioni che stanno nascendo sul territorio sia durante il tentativo di truffa che dopo che la truffa è stata eventualmente messa in atto.

A Torino è già presente una associazione che si occupa di questo tipo di truffe.

Un contatto con uno specialista è utile per il trattamento dei sintomi insorti dopo la scoperta dell'azione truffaldina.

 

Autore

francescosaverioruggiero
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1998 presso Università Cattolica del S. Cuore - Roma.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Avellino tesserino n° 3387.

10 commenti

#1
Dr. Magda Muscarà Fregonese
Dr. Magda Muscarà Fregonese

Complimenti Francesco, articolo interessante e davvero utile.. ci sono purtroppo molte donne fragili. facili da.. imbarcare.. Buon lavoro ! Magda

#2
Ex utente
Ex utente

Molto probabilmente,essendo donna ,dovrei condividere ciò che ha scritto ,ma nn e cosi. Purtroppo capita pure il contrario ,ma l'effetto mediatico e' diverso se nn nullo.

Hai mai visto consultare una donna sulla sua rivale ,
O un pauroso sulla guerra,
Un negoziante sul commercio,
Un compratore sulla vendita,
Un egoista sulla beneficienza,
Un crudele sull'umanita?
E cosi via..?
Io no!

Come dire "nn esser geloso di ogni ghiottoneria e nn gettarti sulle vivande che Stan sulla tavola , perché l'eccesso dei cibi causa malattie, e l'ingordigia provoca le coliche .

Son donna ma nn nn tutte Siam

#3
Ex utente
Ex utente

.... buona serata :)

#4

Gentile utente,

Questo articolo divulgativo ha lo scopo di mettere in guardia persone, soprattutto donne, che possono cadere nella rete di queste organizzazioni.

Nei momenti di fragilità della propria vita può accadere di affidare i propri dispiaceri ed i propri sentimenti alle persone sbagliate con la sola speranza di trovare conforto nelle difficoltà.

Purtroppo questo fenomeno è in crescendo ed ho pensato di divulgarlo.

Non ho ben inteso il suo scritto rispetto alle categorie che riferisce.

Se pensa che il blog sia offensivo per le donne le assicuro che non è così.

Dr. F. S. Ruggiero

#5

Grazie Magda,
Spero che la divulgazione sia capillare per mettere in guardia più persone possibili.

#6
Ex utente
Ex utente

No assolutamente nn ho pensato a questo ,forse mi son espressa male ..purtroppo e spesso dietro a queste truffe nn ci son solo uomini ma ,ahimè anche il sesso opposto ...che quando vogliono san essere molto macchiavelliche e molto pericolose . Quindi metterei in guardia chiunque ,uomo o donna che sia , intraprenda questi "giochi infidi " in rete.

#7

Attualmente questo tipo di truffa è strutturata con vere e proprie organizzazioni criminali alle spalle.

#8
Ex utente
Ex utente

Vane fantasie e fallaci sogni hanno ingannato molti che credettero a un fantomatico" principe o principessa" che sia ,i quali caddero perché in essi /e riposero erroneamente le loro speranze .e' come abbracciare l'ombra e correr dietro al vento ,lo specchio e i sogni sono simili tra loro ,di fronte ad un uomo o donna ne riflettono l'immagine.
finisco con due domande :" Da ciò che e' impuro cosa si può avere di puro?
Dalla menzogna come ottenere la verità?

Grazie per l'ospitalità:)

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche depressione 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Psichiatria?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test

Contenuti correlati