Allergia nichel o acetone

Gentili dottori, sono ormai due anni che sto andando da diversi specialisti con scarsi risultati.
Rimpallata fra otorinolaringoiatria, neurologo, reumatologo e oculista... Per ora al di la di una rinite, con ipertrofia dei turbinati oltre a sinusite non mi hanno riscontrato nulla.
I miei sintomi sono molto debilitati, appena entro a lavorare mi prendono dei forti giramenti di testa, dolore occhi con senso di pressione intraoculare, e alla radice del naso, occhi rosati e lucidi e leggermente gonfi, bruciore palpebra interna rossa e dolorante.
In più mi sembra anche di vedere a volte più o meno appannato.
Sono stata dall'allergologo che mi ha fatto i soliti test per le allergie da inalante, dalla Betulla al Pino selvatico...ma io ho specificato di essere molto allergica al Nichel e di lavorare in una azienda grafica dove ci sono diversi plotter, quindi si utilizzano molti toner, oltre ad usare aceton e solventi.
Come posso verificare se ho una allergia hai prodotto che utilizzo?
La specialista mi ha detto che purtroppo non ci sono i reagenti per questi prodotti che uso.
Un' allergia può darmi questi sintomi così evidenti e stressanti?
All'inizio davo la colpa al PC ma ho notato che stando o meno al computer la cosa non cambia, e la mia collega mi dice sempre che ho gli occhi molto rossi... oltre al dolore che poi mi porto anche il sabato e la domenica, anche se va scemando.
La sera da quanto ho gli occhi gonfi non riesco a guardare la TV perché faccio forza sulle palpebre per tenerle aperte!! Inoltre ho una evidente fotofobia... Esiste una terapia che posso affrontare?
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,1k 112
Lei è sicuramente una paziente allergopatica. Esiste un test per le allergie da contatto con sostanze chimiche e anche all' inalazione dei loro vapori. E' il PATCH-TEST. Per farlo deve prendere una minuscola parte di tutte le sostanze contenute sul luogo di lavoro e portarle in un laboratorio che faccia il PATCH-TEST o ad un centro di medicina del lavoro o ad un Ospedale, dove le applicheranno cerotti diagnostici. Per risalire al suo allergene. Saluti.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, mi informerò' su quanto da lei suggerito ma non è sara' facile reperire un campione di ogni sostanza, soprattutto perchè non è facile spiegare la situazione al mio datore di lavoro. Nel mentre esiste una terapia per tamponare la situazione?
Andrei da un bravo dottore privato in zona per sapere se mi puo' intanto prescrivere una terapia, anche perché non posso abbandonare il mio lavoro.
Avrei un'altra domanda, circa un anno fa sono stata ricoverata per una insufficienza renale acuta, sono stata sottoposta ad innumerevoli esami ma alla fine non è stato riscontrato nessuna apparente causa. Una allergia aggravata puo' portare ad una pielonefrite?
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,1k 112
Un' allergia anche grave non può portare a una pielonefrite. Solo un batterio può. La terapia posso dargliela anch'io. Anche a me è capitato di vedere, un caso simile al suo, e risolto con ottimi risultati. Pertanto le consiglierei questa terapia farmacologica: una iniezione di KENACORT 4O mg al mese per 3 mesi. Poi ci risentiamo. saluti.

Dr. Claudio Bosoni

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie della gentile risposta dottore! mi hanno riportato proprio oggi i risultati delle analisi del sangue che facciamo una volta all'anno a fine turno (urine e analisi sangue),
il valore dell'acido ippurico è 0,055, mentre quello dell'acido muconico 0,1 . Una mia collega ha l'acido ippurico quasi ad 1,5 non sono un po' alti?
Potrei avere sviluppato un'allergia al benzene?
e se fosse una semplice irritazione come si cura??
[#5]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,1k 112
Direi che non sono alti. Se utilizzate il benzene sul lavoro, lo faccia
altrimenti no. Una irritazione non si manifesta così. Dovrebbe fare l' iniezione come le ho già detto. Saluti.

Dr. Claudio Bosoni

[#6]
dopo
Utente
Utente
Sentiro' il mio dottore di base, per il discorso iniezione speriamo che sia favorevole!Si utilizziamo il benzene a lavorare, inoltre proprio confinante con la NS. azienda c'è una ditta che lavora il tabacco, e lo scarico del loro inceneritore da proprio a ridosso del nostro capannone.
Aggiungo che ho un ufficio senza finestre, praticamente delle dimensioni poco piu' grandi di un ripostiglio, con all'interno due condizionatori..Momentaneamente per tamponare posso usare Dymista spry? puo' consigliarmi altro??
[#7]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 2,1k 112
Il Dymista spray va bene. Ma deve curare la causa, non il suo effetto. saluti

Dr. Claudio Bosoni

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa