Utente
Salve! Sono una ragazza e ho 25 anni.
Da qualche tempo soffro di vari disturbi che stanno diventando fastidiosi i quali sono:
- stomaco e ventre gonfio non solo dopo i pasti (l'ombelico traccia una sorta di linea: sopra sono gonfia e si nota molto e pure sotto ma non è la classica pancia a palloncino diciamo.
La mia pancia è come una sorta di "B" se vista di profilo).

- Diarrea (o comunque feci non ben formate) e a volte stitichezza.

- Mal di testa soprattutto la sera
- A volte una leggera nausea
- Difficoltà a concentrarmi
In questi mesi ho fatto varie visite.
Sono andata da un gastroenterologo che mi ha prescritto Spasmomen senza però trarne alcun beneficio.
Ho fatto un ecografia conpleta all'addome in cui non è risultato nessun problema, mi hanno solo detto che effettivamente risulta esserci aria nell'addome.
A questo punto mi chiedo se può essere possibile che io sia intollerante a qualche alimento, contando che sono sempre gonfia, non solo la sera e che gli episodi di diarrea capitano anche fuori dai pasti.
Grazie mille a chi risponderà!

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Sa lei che esiste una malattia chiamata colon irritabile (una volta colite spastica) che è caratterizzato da aerofagia nervosa con ingestione di aria nello stomaco, con un movimento di cui non si rende conto.
Da questo dipende il gonfiore allo stomaco e all' intestino, indipendente dai pasti. Cefalea e nausea si accompagnano a questo disturbo. Comunque il sintomo principale di questa disfunzione è la alternanza di diarrea e stitichezza, con dolori addominali. Tutto questo ha origine da uno stress emotivo, che si manifesta con una leggera forma di ansia-depressione (molto leggera), che somatizzano a livello del tubo digerente, anche con pochi sintomi psichici. La difficoltà a concentrarsi dipende da uno stato ansioso depressivo anche quella. A me è capitato di vedere, un caso simile al suo, risolto con ottimi risultati, e con la stessa terapia che vorrei dare a lei. Pertanto le consiglierei di prendere Laroxyl in gocce da prendere 5 al mattino 5 a mezzodì e 5 alla sera. Se lei per caso non dormisse bene può aggiungere 1/2 cpr. di lorazepam 2,5 mg alla sera. Piu avanti voglio sapere come va.
Dr. Claudio Bosoni