Utente
Buongiorno,
sono allergica ai pollini fin da bambina.
Ieri sera ho assunto mezza tazza di tisana alla camomila (tisana fatta con erbe sfuse), dopo l'ingestione ho iniziato ad avvertire prurito e fastidio alla lingua.
Stamattina il sintomo mi continua in più mi sono alzata con cefalea ed occhi "gonfi" e con un pò di fastidio come un sintomo allergico.
A colazione ho assunto anche un cucchiaio di miele di manuka (questo ho iniziato a prenderlo ultimamente non tutti i giorni però).
In un secondo momento ho pensato che essendo allergica ai pollini potrei aver sviluppato una allergica crociata agli alimenti?
I sintomi persistono.
Cosa consigliate?
Preciso che in passato ho sempre bevuto camomilla in filtro e ieri per la prima volta sfusa.
Attendo vostra cortese risposta.

Grazie Saluti

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Lei è una persona con tendenza a sviluppare allergie. Una pollinosi da anni e ora una ipersensibilità allergica sicuramente a qualche componente della tisana. Come vede sono due disturbi che hanno un pò la medesima origine. Le erbe. Che vengano respirate (pollini) o ingerite (tisane) danno lo stesso dei disturbi allergici. L' unico rimedio è non bere più tisane sconosciute. Saluti.
Dr. Claudio Bosoni

[#2] dopo  
Utente
Buonasera,
la ringrazio per la gentile risposta. In caso dovessero succedere episodi analoghi consiglia di assumente antistaminico? Perché io a distanza di quasi 2gg avverto sempre un po’ di fastidio alla lingua. Inoltre il miele lo potrei mangiare essendo allergica al polline?
Ringrazio di nuovo e cordialmente saluto.

[#3]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Il miele no. Quando capitano queste reazioni allergiche, potrebbe prendere un antistaminico tipo
ZIRTEC 1 cpr al mattino e 1 alla sera prima dei pasti, finché passa tutto.
Dr. Claudio Bosoni