Utente
Buonasera a tutti, circa un mese fa mi sono sottoposto all'esame del sangue per la ricerca degli anticorpi con il seguente esito:

IgG 154 UA/ml (< 5 Negativo, 5 - 15 Dubbio, > 15 Positivo)
IgA 1, 0 U/ml (< 0.8 Negativo, 0, 8 - 1, 2 Dubbio, > 1, 2 Positivo)

Da quello che ho letto gli IgA se positivi dovrebbero indicare una gastrite attiva in corso.
Qualche settimana dopo ho effettuato una EGDS (in cui era stata richiesta anche l'analisi della 2 porzione duodenale che però non sembra essere stata fatta in modo completo data la scarsità delle informazioni riportare sul duodeno nell'esito della gastroscopia) che dall'esame istologico non ha rivelato nessun H.
pilory.
L'esame istologico ha rivelato però

"Lembi di mucosa di tipo gastrico antrale con gastrite cronica follicolare lieve non attiva.
Assenza di Helocobacter Pylori".


Il referto riporta che sono stati presi solo 5 frammentini piccoli e non magari di dimensioni leggermente più grandi.


L'esito della gastroscopia invece riporta:

"Esogafo: risalita della mucosa gastrica di circa 1 cm al di sopra dello hiatus deframmatico, esofago sovrastante regolare per calibro e decorso, rivestito da mucosa integra"

"Stomaco: distensibile elastico, residuo modesto limpido, mucosa di aspetto regolare (bippsie per H.
Pylori/ Gastrite atrofica, Metaplasia intestinale completa/icompleta), piloro pervio"

"Duodeno: bulbo distensibile elastico, rivestito da mucosa integra.
II Porzione regolare con pliche di Kerckring normorappresentante per calibro e numero"

Ora, circa sei mesi fa ho iniziato ad avvertire i primi dolori a livello dell'addome, con episodi di stitichezza (di durata di 3 giorni) che si sono poi ripetuti circa 3 mesi fa e al momento non ci sono anche se permangono i borborgimi che avevo avuto 6 mesi fa seppure in manier ridotta come frequenza e rumore percepito.


I miei dubbi sono i seguenti:

1.
E' possibile che L'H.
Pylori sia presente anche nella II porzione duodenale e che il gastroenterologo avendo fatto le 5 biopsie solo nella parte antrale dello stomaco e non nella II porzione del duodeno (che sta dopo il bulbo), possa aver falsato la rilevazione dell'H.
pylori?
L'H.
pylory può trovarsi anche nella II porzione duodenale o si trova solo nello stomaco?


2.
Ricollegata alla domanda 1, l'aver preso 5 frammenti piccoli invece che di dimensioni maggiori può aver falsato l'esito della presenza o meno dell'H.
pylory?


3.
Conviene effettuare un esame al Breath Test per H.
Pylory per avere una conferma all'esito dell'EGDS?


4.
L'H.
Pylori può raggiungere l'intestino piccolo/grosso o è limitato allo stomaco?


5.
E' possibile che ci sia una recidiva dell'H.
pylori in futuro, oppure una volta che l'esame ha constatato che non è presente nello stomaco allora non si ripresenterà mai più (a meno ovviamente di ricontagiarsi per cause esterne) ?


Grazie a chi vorrà risponderrmi per il tempo dedicato

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La presenza di anticorpi può indicare una pregressa infezione (e non attuale) per cui l'istologia può risultare negativa. Per aver certezza di una eventuale infezione in atto deve eseguire il breath test

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per il chiarimento. Per quanto riguarda invece le domande 4, è possibile che L'H. pylori si diffonda nell'intestino tenue/crasso e non solo nello stomaco oppure non è stato mai rilevato un fatto del genere?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Interessa solo lo stomaco
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, sono qui a chiederle un altro dubbio che mi è venuto in merito agli esami del sangue che ho effettuato riguardo l'urea qualche settimana fa. L'urea è risultata 52 mg/dl con riferimenti (10,0 - 50,0) quindi superiore alla norma. Dovendo fare L'urea Breath Test per Helicobacter Pilory, è possibile che questa urea in eccesso presente nel sangue che dovrebbe essere filtrata con le urine vada ad influenzare l'esame del Breath Test che è basato sempre sull'urea?

Ho letto che tale esame consiste nel prelevare un campione di aria espirata poi somministrare una bevanda a base di urea-C13 e dopo circa 30 minuti raccogliere di nuovo il campione di aria espirata. Se l'urea-C13 risulta maggiore di quella rilevata prima della bevanda allora si ha L'Helicobacter pylori

Ma se io a livello del sangue ho già un urea sopra i limiti, questo non dovrebbe falsare l'esame del breath test?

E' consigliato diminuire l'apporto proteico per chi va in palestra come me, prima di fare il test? lo chiedo in quanto un elevata quantità di proteine produce ammoniaca che a sua volta viene convertita in urea

Grazie per il tempo

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di quanto presume e il valore del'urea non è patologica
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it