Utente
Ho sentito parlare che chi ha avuto il coronavirus ha i valori IGG e IGM che dopo qualche mese si abbassano notevolmente ma che rimarrebbero nella memoria delle cellule T che permetterebbero al nostro organismo di avere una risposta immunitaria sufficiente per non riammalarsi.

Io a inizio Marzo ho avuto dei sintomi lievi, ma il tampone riusci a farlo solo a fine Aprile (naturalmente negativo) e a pagamento a metà Giugno feci anche il sierologico, anche questo negativo (valori sotto la soglia igm 2, 87 e igg 1, 14).

Il dubbio mi è rimasto di essere venuta in contatto col virus, anche perchè nel periodo in questione una collega ha avuto in casa un familiare deceduto per covid (anche lei tampone e sierologico negativo fatto sempre a distanza di mesi nonostante qualche sintomo, fece solo la quarantena).

Mi chiedevo se esiste appunto un esame specifico a oggi per poter verificare che ci sia memoria anticoparpale nelle nostre cellule T, di cui si parla, ed avere la certezza di essere immuni, nel caso si venisse a contatto col virus.

grazie
Saluti

[#1]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Le IgG e le IgM sono una risposta del sistema immunologico contro quei Virus, ma non danno immunità permanente. Gli studiosi americani, dicono che, pur essendo un virus nuovo di cui si sa molto poco, per quel che riguarda la durata della copertura, non è di un anno, ma addirittura alcuni mesi. Per cui in memoria immunitaria rimangono non per periodi prolungati. cioè non lo si può prendere per i primi mesi, ma poi sì.
Dr. Claudio Bosoni

[#2] dopo  
Utente
Scusate l'errore involontario sulla parola anticorpale.
Si, questo l'avevo compreso, ma pare ci sia una memoria ulteriore presente nelle cellule T che non viene rilevata con gli esami standard Igm/Igg che si effettuano normalmente.
Chiedevo appunto se ci sono altri esami specifici per accertare questa immunità "nascosta".
Grazie

[#3]  
Dr. Claudio Bosoni

28% attività
20% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2020
Al momento non è sicura la memoria dei linfociti T. Valgono solo le immunoglobuline.
Dr. Claudio Bosoni

[#4] dopo  
Utente
ok grazie