Eaculazione precoce

caro dottore sono felicemente sposato da circa 10 anni, ho 37 anni e due bambine bellissime , da sempre mi sono posto questo problema, ma senza interpellare mai nessun medico,forse stupidamente per vergogna,
praticamente molte volte mi rendo conto di non essere in grado di far durare un rapporto più di 10 minuti e non le nascondo che molte volte durano pochissimi istanti.Mi moglie non si è mai lamentata delle mie prestazioni ma io penso di non farle provare molto piacere a volte.
Nell'attesa di una Vs. porgo cordiali Saluti.
[#1]
Dr. Giovanni Beretta Andrologo, Urologo, Patologo della riproduzione, Sessuologo 54,8k 1,2k 1k
Caro lettore,
è giunto il momento di fare un controllo andrologico per cercare di capire le cause che possono far permanere un non perfetto controllo della sua eiaculazione. Spesso i problemi possono essere di natura psicologica ma non bisogna mai dimenticare eventuali cause di tipo organico (infiammazioni , problemi neurologici, ecc, ecc).
A Napoli non mancano certo figure professionali capaci di affrontare e risolvere il suo problema.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/

[#2]
Dr. Daniele Masala Urologo, Andrologo 2,3k 52
Caro signore comprendo il suo disagio anche solo nel raccontare questa situazione. La sua giovane età impone una verifica del reale stato delle cose escludendo ovviamente cause organiche prima di tutto ed eventualmente indagando gli aspetti psicogeni del problema.
Per il primo aspetto ovviamente da urologo/andrologo posso consigliarle solo una consulenza specialistica affichè la sua situazione venga inquadrata e le vengano prescritti alcuni esami.
Per la seconda a mio parere può provare ad approfondire il discorso con sua moglie e se non avesse risultati sperati può consultare anche uno specialista psicologo.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.

Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
Dirigente Medico Urologo UOC Urologia Pozzuoli
Perfezionato in Andrologia

[#3]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
credo che Lei, stoicamente, abbia già sopportato troppo questo problema eiaculatorio che, in molti casi, compromette il rapporto di coppia. Non è il Suo caso per fortuna. Un controllo specialistico Andrologico potrà di certo essere utile per identificare le possibili cause e concause, suggerendo una terapia che, Le assicuro, può comportare risultati davvero brillanti.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

Prof. Giovanni MARTINO
giovanni.martino@uniroma1.it

[#4]
Dr. Diego Pozza Andrologo, Endocrinologo, Chirurgo generale, Oncologo, Urologo 14,6k 423 2
caro lettore 32405,

una eiaculazione che sopraggiunga dopo un rapporto di 10 minuti deve essere considerata assolutamente nella norma.
Personalmente posso concordare che tutti i maschi vorrebbero poter eiaculare, a "comando", quando lo ritengono opportuno ma non sempre questo è possibile.
Un rapporto di 10 minuti, accompagnato da un corretto "approccio" alla partner e da una adeguata stimolazione genitale preliminare non dovrebbe necessitare di alcuna terapia per "allungare" i tempi.
Qualche volta è la donna che presenta un orgasmo suscitabile solo con certe , patrticolari, manovre.
Provi a capire cosa eccita o piace di più a sua moglie e ne parli con lei in modo da render il rapporto più piacevole ad entrambi.
cari saluti

Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#5]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
credo che emerga chiaramente, leggendo la Sua mail, che il problema che intendeva sollevarci non è determinato da quelle occassioni in cui i rapporti durano 10 minuti: ci mancherebbe altro! Ma semmai da quelle occasioni in cui durano "pochi istanti". Ed in questo senso il porblema va posto all'attenzione del Suo Andrologo di fiducia. Non sopporti la situazione più di quanto ha già fatto.
Ancora affettuosi auguri e cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#6]
dopo
Utente
Utente
Sono veramente contento e ringrazio tutti voi professionisti che avete risposta alla mia domanda, ma allo stesso tempo sono un pò preoccpato, innanzi tutto poichè non mi sono mai rivolto ad un medico per probelmi simili, tranne per presentare al mio medico generico il problema presentatomi già diversi anni fà di un dolore al testicolo, il quale mi ha diagnosticato una semplice infiammazione ( varricocele ) e mi ha prescritto una compressa di danzen al dì, cosi sono andato avanti anche a sguire dopo tempo che mi si è ripresentato il problema. Non vi nascondo che tuttora ogni tanto mi si ripresenta il fastidio più o meno forte.Nel frattempo vi saluto con la premessa di seguire i vostri consigli.
[#7]
Prof. Giovanni Martino Andrologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente 4,3k 23
Gentile Utente,
affettuosi auguri allora...e ci tenga informati dell'evoluzione della storia clinica.
Prof. Giovanni MARTINO

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio